Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
emergenza-urgenza

Emergenza urgenza

Intervengono Grasso, Cordaro e Clemente

Il caso 118 approda anche all’Ars: tre deputati sollecitano un vertice urgente in Commissione Bilancio

Dopo i paventati rischi di privatizzazione del servizio di emergenza- urgenza in Sicilia, gli onorevoli Grasso, Cordaro e Clemente chiedono una riunione insieme agli assessori alla Salute e al Bilancio, ai vertici della Seus e ai sindacati. Obiettivo: «Conoscere ed affrontare le dinamiche che puntano a compromettere un servizio essenziale per assicurare la salute dei cittadini».

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. Il caso 118 approda anche all’Ars. Dopo l’annuncio dei sindacati di una manifestazione di protesta contro il mancato rinnovo della convezione annuale con la Seus e l’eventualità che la Regione voglia privatizzare in tutto o in parte il servizio di emergenza- urgenza in Sicilia, scendono in campo anche i deputati regionali Bernadette Grasso, Toto Cordaro e Roberto Clemente.

In una nota congiunta, i tre chiedono al presidente della Commissione Bilancio dell’Ars, Vincenzo Vinciullo, di convocare «nel più breve tempo possibile» una seduta alla presenza degli assessori regionali alla Salute (Baldo Gucciardi) e al Bilancio (Alessandro Baccei),  dei vertici della Seus e dei sindacati.

Obiettivo della richiesta: «Conoscere ed affrontare le dinamiche che puntano a compromettere un servizio essenziale per assicurare la salute dei cittadini».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati