Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

La nota di Confintesa Sanità

«Il Bonus Covid sia assegnato pure ai lavoratori Ismett, Buccheri La Ferla e Giglio»

L'appello del segretario regionale Domenico Amato all'assessore alla Sanità: «Questi professionisti non hanno nien­te da in­vi­dia­re ai più for­tu­na­ti colleghi della sanità pubblica».

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Confintesa Sanità Sicilia ha inviato una nota all’Assessorato regoonale della Salute, al fine di essere convocata in merito alla non prevista corresponsione del Bonus Covid agli operatori dell’Ismett, del Buccheri La Ferla e del San Raffaele Giglio. «Questi professionisti non hanno nien­te da in­vi­dia­re ai più for­tu­na­ti colleghi della Sanità pubblica, però qualcuno non li tiene in con­siderazione», afferma il segretario regionale Domenico Amato, aggiungendo: «L’Ismett, per esempio, fa parte del SSR fi­nan­zia­to dal­la Re­gio­ne, è il centro trapianti per ec­cel­len­za e fio­re al­l’oc­chiel­lo del­la Sa­ni­tà Si­ci­lia­na ol­tre ad es­se­re il cen­tro di ri­fe­ri­men­to me­ri­dio­na­le per i pa­zien­ti che ne­ces­si­ta­no di as­si­sten­za ECMO. Il Buc­che­ri La Ferla è un ospedale clas­si­fi­ca­to e il Giglio un cen­tro spe­cia­li­sti­co, real­tà che nel ter­ri­to­rio svol­go­no un ruo­lo de­ci­si­vo. Cre­dia­mo che sia ne­ces­sa­rio ri­ve­de­re bene il con­fi­ne pub­bli­co/pri­va­to, in par­ti­co­la­re in que­sto mo­men­to sto­ri­co che stia­mo vi­ven­do a cau­sa del­la pan­de­mia da Sars-Cov-2. In­vi­tia­mo pertanto, l’as­ses­so­re al­la Sa­lu­te, Ruggero Razza, a ri­ve­de­re e ri­va­lu­ta­re il tut­to e pren­de­re le do­vu­te de­ci­sio­ni che i ruo­li da lui ri­co­per­ti im­pon­go­no».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati