ASP e Ospedali

La celebrazione

Giornata Mondiale per l’igiene delle mani, l’adesione dell’Arnas Civico-Di Cristina

L'iniziativa lanciata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per ricordare che questa procedura può contribuire a salvare milioni di vite.

Tempo di lettura: 2 minuti

Ogni anno, il 5 maggio si celebra la Giornata Mondiale per l’igiene delle mani, lanciata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per ricordare che questa procedura semplice, veloce e a basso costo può contribuire a salvare milioni di vite.

Lo slogan della Campagna OMS di quest’anno è: “Perché diffondere informazioni sull’igiene delle mani è ancora così importante? Perché aiuta a ridurre la diffusione di patogeni pericolosi nel contesto dell’assistenza sanitaria”.

Anche nel 2024, in occasione della Giornata mondiale dell’igiene delle mani, la Direzione Strategica e il Comitato Infezioni Ospedaliere dell’ARNAS Civico Di Cristina di Palermo, accogliendo l’invito dell’OMS, rinnovano l’importanza della corretta igiene delle mani, fondamentale per la sicurezza di tutti, supportando e incentivando tale semplice ma efficace pratica mediante attività formative per i professionisti sanitari, campagne di sensibilizzazione, monitoraggio dell’adesione all’igiene delle mani, attività di prevenzione delle infezioni correlate all’assistenza (ICA) e della resistenza agli antimicrobici (AMR), nella pratica clinica quotidiana.

La scoperta dell’importanza del lavaggio delle mani in ambito medico e sanitario risale alla prima metà dell’Ottocento: nel 1847 infatti il medico ungherese Semmelweis, studiando i cadaveri delle donne che morivano di febbre puerperale, dopo diverse ipotesi, intuì che la malattia veniva trasmessa dalle mani dei medici che prima praticavano le autopsie e poi assistevano le partorienti. La sua teoria venne confermata quando l’introduzione della disinfezione delle mani con ipoclorito di calcio ridusse drasticamente l’incidenza di febbre puerperale.

Ad oggi l’intuizione di Semmelweis è confermata: l’igiene delle mani è un approccio pratico basato su prove di efficacia, che pur essendo una pratica molto semplice ha dimostrato un forte impatto sulla prevenzione e il controllo delle infezioni, comprese quelle causate da microrganismi resistenti agli antibiotici, e quelle correlate all’assistenza (ICA).

L’OMS quindi ci invita a non abbassare la guardia, confermando l’importanza della sensibilizzazione sul lavaggio delle mani e sottolineando come l’impegno costante alla corretta igiene delle mani dei professionisti, dei cittadini, delle organizzazioni sanitarie e dei decisori politici mira a garantire cure sanitarie efficaci e sicure.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche