Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

L'approfondimento

Giornata mondiale delle malattie rare, ecco il resoconto del convegno di Palermo

L'obiettivo è lavorare in sinergia affinché assistenza sociale e assistenza sanitaria si incontrino nella cura del paziente.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Lavorare in sinergia affinché assistenza sociale e assistenza sanitaria si incontrino nella cura del paziente. È questo il tema scelto per celebrare la Giornata Mondiale delle Malattie Rare 2019 che a Palermo ha visto l’incontro di ricercatori, medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, operatori dei servizi sociali e psicologi al convegno “Integriamo l’assistenza sanitaria con l’assistenza sociale per le persone con malattie rare”.

L’evento è stato organizzato da A.R.I.S.  (Associazione Retinopatici ed Ipovedenti Siciliani), IRIS (Associazione Siciliana M.E.M. rare) e PTEN Italia (Associazione Italiana per la lotta PHTS), con il patrocinio della Federazione Nazionale UNIAMO.

Secondo la OMS, sono circa 8 mila le malattie rare nel mondo di cui l’80% su base genetica. Per definizione sono rare le patologie che si attestano a 5 casi ogni 10mila abitanti, difficili da diagnosticare e che spesso non prevedono una cura specifica.

A sottolineare l’importanza di un’azione integrata all’interno del SSN, le associazioni no-profit che auspicano a una collaborazione sempre più forte con il territorio seguendo le linee guida del Piano Nazionale delle malattie rare promosso dal Ministero della Salute.

La Sicilia è stata tra le prime regioni a recepire il Piano “ma la cosa che la Regione ha voluto fortemente portare avanti- dice Maria Piccione, referente regionale per le malattie rare- è che anche i PDTA avessero come parte attiva anche le associazioni dei pazienti che sono quelli che conoscono le realtà territoriali e le reali necessità per ogni paziente”.

In alto le interviste video a Rocco Di Lorenzo (presidente A.R.I.S.), Maria Calderone (presidente IRIS), Claudio Ales (presidente PTEN Italia), Maria Piccione e Salvatore Corrao (direttore U.O.C. di Medicina Interna dell’Arnas Civico).

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati