Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Salute e benessere

A Palermo

Giornata mondiale dell’autismo, anche i taxi si colorano di blu

Le iniziative di sensibilizzazione promosse da "Tutti taxi per Amore" (in collaborazione con l'associazione "Autismo in Movimento") e da "ParlAutismo onlus".

Tempo di lettura: 3 minuti

PALERMO. Fare rete. Non potrebbe esserci espressione più diretta e immediata per indicare il fine delle iniziative di informazione e sensibilizzazione in programma oggi, a Palermo, per la Giornata mondiale dell’Autismo. La ricorrenza, istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale dell’ONU e fissata al 2 aprile di ogni anno, vuole richiamare l’attenzione sui diritti delle persone con sindrome dello spettro autistico. Un’occasione quindi per consolidare l’impegno di cittadini, istituzioni, regioni, enti e associazioni, nel miglioramento della qualità di vita degli autistici e delle loro famiglie.

Il capoluogo siciliano diventa così cornice di manifestazioni simboliche all’insegna della consapevolezza. Non mancano quindi gesti e azioni rappresentative che vedono, in primis, come ogni anno, l’utilizzo del colore blu per esprimere la ferma volontà di risvegliare il bisogno di conoscenza. Su questo versante, dunque, il Covid non interrompe l’impegno dell’associazione ParlAutismo onlus, oggi in prima linea per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento, non solo con azioni simboliche, ma anche prospettando partnership strategiche per attivare progetti e opportunità di lavoro e di crescita sociale per i ragazzi autistici.

“Con questa giornata vogliamo spezzare la solitudine con cui sono piombate, a causa del Covid, molte famiglie: è questa la magia e la forza del 2 aprile- precisa Rosi Pennino, presidente di ParlAutismo onlus- Oggi torniamo a parlare con caparbietà e tenacia di autismo, e lo facciamo mettendo insieme in un’unica comunità quanti stanno affrontando un periodo davvero drammatico, caratterizzato da assenza di servizi e difficoltà. Noi alla nostra determinazione, nonostante la pandemia in corso, non rinunciamo: continuiamo a portare avanti istanze e bisogni delle persone con autismo”.

In occasione della Giornata mondiale dell’Autismo, poi, moltissimi monumenti della città si illuminano di blu, così come alcuni comuni siciliani. E per questa ricorrenza, altresì, arrivano piccoli, ma preziosi gesti di solidarietà dalla categoria dei tassisti. Anche Palermo, infatti, accoglie l’iniziativa promossa dall’associazione “Tutti taxi per Amore” sul territorio nazionale, in collaborazione con l’associazione “Autismo in Movimento”.

“Un fiocco blu per ricordare un tema sempre presente nell’associazione – dichiara Marco Salciccia, presidente di Tutti taxi per Amore – favorire l’inclusione sociale, tutti uguali, tutti diversi, tutti importanti. Alla nostra iniziativa hanno aderito molte città italiane, anche Palermo”. Diversi tassisti palermitani dunque metteranno un fiocco blu sulle antenne delle loro auto. “Vogliamo anche noi dare un contributo e fare sentire la nostra voce – puntualizza il presidente della cooperativa Auto Radio Taxi di Palermo, Federico Massimiliano – È un piccolo gesto per esprimere vicinanza e far conoscere alle persone che anche noi siamo consapevoli dell’importanza e del valore di questa giornata”.

E da “Tutti taxi per Amore” il sostengo dei conducenti delle auto bianche, in questa giornata, viene rivolto al progetto il “Villaggio della Felicità” dell’associazione Autismo in Movimento, il cui presidente Antonio Riggio è padre di Gaetano, un ragazzo con la sindrome autistica. “La Giornata di consapevolezza sull’Autismo per me non è solo il due aprile. È sempre, è un impegno quotidiano- precisa Riggio- Il mio obiettivo è quello di creare in ogni città d’Italia un luogo accogliente, immerso nel verde, ricco di servizi e inclusivo, che possa garantire ai nostri ragazzi stimoli e occasioni per coltivare le proprie passioni, ma anche assicurare loro un’opportunità di lavoro concreta e produttiva, contribuendo così a dare alle famiglie non solo un supporto, ma anche la felicità. È un progetto ambizioso, per il quale chiedo l’attenzione di istituzioni e privati per trovare spazi e contributi”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati