Dal palazzo

Il 15 febbraio

Giornata mondiale contro il cancro infantile, le iniziative di Aslti e Fiagop in Sicilia

Alle 11.30 a Palermo nei Giardini Reali dell'Ars si terrà la quarta edizione di "Diamo radici alla speranza, piantiamo un melograno".

Tempo di lettura: 3 minuti

Domani, martedì 15 febbraio, anche in Sicilia si celebrerà la Giornata Mondiale contro il cancro infantile. L’obiettivo è sensibilizzare le Istituzioni e l’opinione pubblica sui tumori infantili e esprimere sostegno a bambini e adolescenti con il cancro, ai guariti, alle famiglie, e ai loro caregivers. L’Aslti, l’associazione siciliana per la lotta contro le leucemie e i tumori infantili, aderisce alle iniziative organizzate da Fiagop, la Federazione che riunisce le associazioni dei genitori di bambini e ragazzi affetti da patologie oncoematologiche. E, domani, alle 11.30, a Palermo, nei Giardini Reali dell’Ars, (ingresso da piazza Indipendenza) promuove la quarta edizione di “Diamo radici alla speranza, piantiamo un melograno”.

“La nostra associazione- sottolinea Ilde Vulpetti, direttrice dell’area operativa di Aslti- con i volontari e tanti piccoli pazienti e ex pazienti, metterà a dimora piante di melograno per dare un messaggio di speranza a tutti i bambini e gli adolescenti che combattono il cancro”. Stesse iniziative si svolgeranno nella scuola Lombardo Radice di Palermo, plesso di riferimento della “Scuola in Ospedale” dell’Unità Operativa di Oncoematologia pediatrica dell’Arnas Civico; nel Circolo Didattico Don Milani di Terrasini. Celebrazione della Giornata contro il cancro infantile anche presso l’Oncologia dell’Ospedale Giglio di Cefalù.

«Per partecipare da casa- scrive Fiagop- possiamo scattare un selfie solidale accanto ad un melograno oppure al suo frutto, da condividere sui social utilizzando l’hashtag #DiamoRadiciAllaSperanza. Nonostante gli straordinari progressi compiuti dalla ricerca clinica negli ultimi decenni, il cancro infantile continua a essere la principale causa di morte correlata ad una malattia non trasmissibile nei bambini dopo il primo anno di vita: ogni tre minuti, nel mondo, un bambino o un ragazzo muore».

Durante le iniziative, i volontari delle associazioni, distribuiranno un nastrino dorato – Gold Ribbon– simbolo universale della lotta al cancro infantile, sotto forma di un piccolo tatuaggio rimovibile. Dal 15 al 28 febbraio, Fiagop promuove “Ti voglio una sacca di bene”, iniziativa dedicata alla donazione di sangue e piastrine che le associazioni organizzano presso i principali centri trasfusionali degli ospedali di riferimento. In Italia, ogni anno si ammalano di leucemia o tumore circa 1400 bambini e 800 adolescenti.

Infine, FIAGOP invita ad aderire all’iniziativa internazionale #throughourhands, lanciata sul sito istituzionale della Giornata Mondiale (CLICCA QUI), che pone l’accento sulla necessità urgente di migliorare le percentuali di guarigione nei paesi a basso reddito. Collegandoci al sito www.iccd.care sapremo come lasciare l’impronta della “nostra” mano in difesa dei diritti di tutti i pazienti pediatrici che si ammalano di cancro in ogni parte della terra: il diritto a una tempestiva diagnosi con l’accesso alle cure più avanzate.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche