Dal palazzo

L'iniziativa

Giornata Internazionale dell’infermiere, a Palermo lo stand della Samot

Al presidio Asp di via La Loggia domenica 12 maggio dalle 9.30 alle 13.30 previste esercitazioni pratiche su diverse tematiche del settore.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. La SAMOT, anche quest’anno, sarà presente con uno stand alla Giornata Internazionale dell’infermiere che si terrà domenica 12 maggio presso il Presidio ASP in via G. La Loggia, 5. “Nutriamo la salute” è lo slogan scelto dalla Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (FNOPI) per l’edizione 2024 il cui messaggio è quello diffondere la cultura della prevenzione.

«L’opinione pubblica è spesso orientata a pensare ad un’unica finalità della prevenzione sanitaria, ossia evitare lo sviluppo di una malattia. In realtà, la prevenzione sanitaria è l’insieme di tutte le misure utili a prevenire la comparsa, la diffusione e la progressione delle malattie, ma anche a limitare ulteriori danni quando la patologia è in atto. In questo senso- spiega Giuseppe Intravaia (nella foto), dirigente infermieristico della SAMOT – le cure palliative garantiscono al malato, ed alla famiglia, la prevenzione di ulteriori sofferenze fisiche, psicologiche, sociali e spirituali attraverso trattamenti sanitari, non alternativi ai trattamenti curativi di malattia, che rappresentano la best practice messa a disposizione dalla scienza medica in quella fase specifica di malattia inguaribile. La prevenzione di ulteriori sofferenze presuppone l’attivazione in tempi appropriati delle cure palliative, in modo tale da aggiungere qualità di vita e quindi il miglior benessere possibile per la persona assistita».

Sarà una mattinata ricca presso lo stand della SAMOT (CLICCA QUI per il programma) che si svilupperà attraverso esercitazioni pratiche su diverse tematiche del settore e che prenderà il via alle ore 9.30 per concludersi alle ore 13.30. È da qui che, alle ore 10, partirà anche la tappa palermitana del 3° Giro d’Italia delle Cure Palliative Pediatriche, evento promosso dalla Fondazione Maruzza e sostenuto dalla SAMOT, inaugurato quest’anno il 4 maggio a Roma.

Obiettivo della terza edizione è promuovere lo sviluppo delle Reti di Cure Palliative Pediatriche (CPP) coinvolgendo la società civile e sensibilizzando i professionisti sociosanitari e le istituzioni al fine di renderle operative in tutte le regioni. Il titolo della terza edizione è infatti “Ciascuno a suo Nodo, insieme siamo Rete”. Un modo per far conoscere il concetto di Rete di Cure Palliative Pediatriche, il modello organizzativo previsto dalla legge 38/2010 che definisce attori e servizi atti a garantire la miglior qualità di vita possibile al minore con patologia inguaribile ad alta complessità assistenziale e alla sua famiglia.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche