Salute e benessere

La Buona Sanità

Giornata internazionale del sollievo, 100 bimbi nei laboratori della Samot

L'iniziativa svoltasi a Bagheria (Comune promotore dell'evento) dedicata alla sensibilizzazione dell'opinione pubblica su questo tema.

Tempo di lettura: 3 minuti

PALERMO. Sono stati un centinaio i bambini che, accompagnati dai loro genitori, hanno preso parte ai laboratori organizzati dalla SAMOT in occasione della 22° Giornata Internazionale del sollievo. Un’intera giornata, svoltasi a Bagheria (comune promotore dell’evento) tra Villa San Cataldo di mattina e corso Umberto nel pomeriggio, dedicata alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul tema del sollievo dalla sofferenza di coloro che stanno vivendo la fase di fine vita.

“Questa è una giornata molto importante per chi, come noi, si prende cura delle persone con malattie inguaribili- commenta Tania Piccione, responsabile regionale SAMOT – Un’ occasione, attraverso il gioco, per diffondere la conoscenza ed il valore delle cure palliative e delle cure palliative pediatriche. Anche quest’anno Palermo è tappa del Giro d’Italia delle cure palliative pediatriche. La promozione e diffusione di esse è un tema fortemente sentito da noi della SAMOT e costituisce uno dei principali punti programmatici su cui si sta lavorando per garantire il riconoscimento dei diritti dei bambini con bisogni di cure palliative, indipendentemente dalla loro età e dal luogo geografico in cui vivono”.

Presenti all’iniziativa anche i bambini del progetto “Ritorniamo alla socialità” che, in un clima di festa e condivisione, hanno avuto la possibilità di partecipare attivamente ai laboratori e alle attività in programma. “Una festa per tutti quindi- conclude entusiasta Piccione – a dimostrazione di quanto forte sia la voglia di testimoniare il valore del sollievo da ogni forma di disagio fisico, psicologico, sociale e spirituale”.

Diversi e variegati i laboratori che sono stati proposti dalla SAMOT sul tema “io mi prendo cura”, ossia un percorso esperienziale volto a riscoprire il valore del dono dell’accudimento in un contesto di gioco e condivisione. Dal “Laboratorio creativo”, un viaggio tra stoffe, glitter e colori, a “Il seme della vita”, piantare, innaffiare, … alla scoperta di una nuova vita (le piante che verranno utilizzate sono state donate dall’Orto botanico di Palermo), e ancora “In viaggio con il Piccolo Principe”, creare, narrare, … per condividere il valore dell’amicizia e, per concludere, “La caccia al tesoro”, insieme per ricercare, riflettere e riscoprire gli infiniti volti del prendersi cura.

“I ragazzi hanno bisogno anche di queste cose, hanno un vissuto un pò pesante, perciò è bello per loro incontrarsi al di fuori degli ambienti ospedalieri”, commenta Antonella, una delle mamme che ha preso parte alla giornata insieme al marito e alla figlia. “Una giornata bellissima, tra sole e gioco- aggiunge Daniela, un’altra mamma- I nostri bambini, ed anche noi, siamo felicissimi; tantissime attività, tutte belle”.

La Giornata Nazionale del Sollievo è stata istituita nel 2001 dal Presidente del Consiglio dei Ministri con l’obiettivo di “promuovere e testimoniare, attraverso idonea informazione e tramite iniziative di sensibilizzazione e solidarietà, la cultura del sollievo dalla sofferenza fisica e morale in favore di tutti coloro che stanno ultimando il loro percorso vitale, non potendo più giovarsi di cure destinate alla guarigione”.

Per l’occasione, anche oggi, lunedì 29 maggio, SAMOT dedica un incontro a Gela rivolto agli addetti ai lavori sul tema “Prendersi cura: il valore del caregiving”. La SAMOT, costituita da 300 operatori, ad oggi segue ben 5mila pazienti in tutto il territorio regionale, di cui 2mila e 500 solo nella provincia di Palermo. 5 sono le sedi regionali, 2 i centri di ascolto ed una sede distaccata a Lampedusa.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche