ASP e Ospedali

L'annuncio

Gioco d’azzardo patologico, l’Asp di Enna avrà un Centro Diurno

Sorgerà a Sperlinga. Firmato il contratto per l’affidamento della realizzazione alla Cooperativa Sociale Solidarietà Erbitens.

Tempo di lettura: 3 minuti

Raggiunto un importante traguardo per la UOC Dipendenze Patologiche dell’ ASP di Enna: è stato firmato il contratto per l’affidamento della realizzazione di un Centro Diurno GAP (Gioco d’azzardo patologico) alla Cooperativa Sociale Solidarietà Erbitense, la cui presidente è la D.ssa Barbara Lo Votrico. La struttura sorgerà nel Comune di Sperlinga.

La legge di stabilità 2016 (n. 208 del 2015, art. 1, comma 946) ha istituito presso il Ministero della salute il Fondo per il gioco d’azzardo patologico – GAP, al fine di garantire le prestazioni di prevenzione, cura e riabilitazione delle persone affette da tale disturbo.

Il D.A. 156 del 28/02/2020 di approvazione del Piano GAP 2018/2019, e l’allegato al decreto riportante gli obiettivi, prevede, all’obiettivo specifico 6.2 la realizzazione di un centro semiresidenziale per l’accoglienza e la presa in carico delle persone affette da DGA, presso la Sicilia orientale. Tale decreto individua l’Asp di Enna quale ente capofila per il Bacino Orientale. Soprattutto dopo il lungo periodo del lockdown i problemi di dipendenza da GAP sono in netto aumento sia tra i giovani che tra la popolazione adulta.

L’UOC Dipendenze Patologiche dell’ASP di Enna, in qualità di Unità Operativa Complessa e diretta dalla D.ssa Carmela Murè, ha avuto il compito di redigere il progetto che prevede l’attivazione di programmi terapeutici semiresidenziali e residenziali riconosciuti dal Servizio Sanitario Nazionale che si è tramutato nella creazione di un centro diurno quale spazio fisico a sé stante, differente dagli ambulatori dei Ser.D.

A tale scopo la progettualità prevede la creazione di 15 posti di cui 10 semiresidenziali e n. 5 residenziali, in cui possano confluire i pazienti affetti da disturbo GAP riguardanti le 5 Asp di riferimento (Sicilia Orientale): Asp di Messina, Asp di Catania, Asp di Siracusa e Asp di Ragusa.

In una nota si sottolinea: «Un grazie va al Commissario Straordinario dell’Asp di Enna, Dott. Francesco Iudica ed al Direttore del Dipartimento Salute Mentale, Dott. Giuseppe Cuccì, sempre attenti alle esigenze della nostra UOC, ma il raggiungimento di questo importante risultato è da addebitare a tutti gli operatori dei Ser.D che continuano a lavorare in modo egregio con grande impegno e professionalità e soprattutto al gruppo di lavoro formato dalla Ing. Enza Concita Emerilli e dal Rag. Michele di Franco».

Il centro sarà operativo entro poche settimane e rappresenterà insieme a tutte le attività preventive già partite in tutto il territorio provinciale un punto di eccellenza per la presa in carico dei soggetti affetti da GAP.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche