ASP e Ospedali

L'annuncio

Gioco d’azzardo patologico, al via centro diurno all’Asp di Enna

Inaugurato a Sperliga con complessivi 15 posti di cui 10 in regime semi residenziale e 5 in regime residenziale.

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Dipartimento Salute Mentale dell’Asp di Enna, per tramite la UOC Dipendenze patologiche, diretta dal Carmela Murè, nell’ambito delle attività progettuali finanziate dal Ministero della Salute attraverso il fondo per il contrasto al Gioco d’azzardo patologico L.208/2015 (art.1 comma 946), comunica che è stato inaugurato il primo Centro Diurno pubblico per complessivi 15 posti di cui 10 in regime semi residenziale e 5 in regime residenziale, destinato a soggetti affetti da disturbo da gioco d’azzardo patologico e gestito dalla Cooperativa Solidarietà Erbitense, sito nel Comune di Sperlinga in via santa Margherita s.n.c..

Si tratta di un progetto ambizioso che riguarda l’intero bacino d’utenza della Sicilia Orientale (Asp di Enna, Messina, Catania, Siracusa e Ragusa) che offre assistenza ai pazienti affetti da disturbo da GAP, che potranno accedere al Centro Diurno costituito da una equipe multidisciplinare di 26 operatori professionali, tra i quali psicologi, psicoterapeuti, educatori, assistenti sociali, infermieri, oss, osa, ecc., che offre un servizio indispensabile per il paziente e un incremento dell’offerta assistenziale.

«Il nome scelto per il primo centro diurno siciliano è stato “La tela”- afferma la presidente della Cooperativa Solidarietà Erbitense Barbara Lo Votrico, – in quanto il gioco d’azzardo cattura il giocatore in una ragnatela dalla quale, senza una richiesta d’aiuto, non può che rimanerne intrappolato. Il centro dà la possibilità al paziente di poter uscire dalla trappola dolorosa e di poter riannodare i fili rotti della propria vita, ritessendo una TELA nuova».

«Vorrei sottolineare- aggiunge la dott.ssa Carmela Murè– come questo risultato sia stato possibile grazie ad un lavoro instancabile da parte dell’equipè della UOC Dipendenze Patologiche, nonché alla collaborazione di tutte le UU.OO.CC. aziendali. Un grazie particolare va alla Direzione Strategica Aziendale, nella persona del Commissario Straordinario Mario Zappia, sempre vicina alle esigenze del Dipartimento di Salute Mentale, al sindaco di Sperlinga, Giuseppe Cuccì, a tutta l’amministrazione comunale, le forze dell’ordine e le autorità presenti».

«L’inaugurazione del centro diurno è un momento bellissimo perché offre una risposta al bisogno di cura delle persone fragili affette da una patologia, quella del gioco d’azzardo che è in grado di rovinare le persone. È un traguardo raggiunto dopo anni di impegno grazie al lavoro di tutti perché i risultati e gli obiettivi si raggiungono con le persone, che si spendono e che ci credono» sono le parole di Mario Zappia.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche