Garibaldi-Nesima, salvato il rene a un’anziana con un intervento in 3D

26 Agosto 2020

Dall’equipe del Prof. Mario Falsaperla con la tecnica laparoscopica 3D su donna di 73 anni monorene e affetta da un tumore del rene sinistro di ben 6 centimetri.

 

di

CATANIA. Un intervento di chirurgia urologica avanzata è stato eseguito ieri all’ospedale Garibaldi-Nesima di Catania dall’equipe diretta dal Prof. Mario Falsaperla (nella foto).

La delicata procedura è stata effettuata utilizzando la tecnica laparoscopica 3D su una donna di 73 anni affetta da un tumore del rene sinistro di ben 6 centimetri.

La paziente, monorene per via di un precedente intervento di asportazione, si presentava quindi in condizioni alquanto precarie e difficili. La suddetta tecnica, denominata “Clampless” in quanto non prevede clampaggio dell’arteria renale, pur incrementando notevolmente i rischi di sanguinamento, è stata condotta brillantemente e con risultati che hanno permesso l’asportazione radicale del tumore nel pieno rispetto della vascolarizzazione dell’organo residuo.

L’emoglobina stabile e i valori pressori regolari, peraltro, hanno tutelato la donna da complicanze ischemiche cerebrali, cardiache e renali.

A coadiuvare il Prof. Falsaperla sono intervenuti nel difficile intervento la dott.ssa Marinella Finocchiaro, aiuto urologo della stessa unità operativa, la dott.ssa Concita Fassino, Anestesista, e l’infermiere strumentista, Carmelo Cannavò.

“Nonostante i disagi causati dall’emergenza Covid- ha detto il direttore generale dell’Arnas Garibaldi, Fabrizio De Nicola– l’impegno, la dedizione e la professionalità dei notri sanitari hanno permesso di affrontare non soltanto la quotidianità, ma anche la realizzazione di interventi di eccellenza come quello effettuato dal Prof. Falsaperla”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV