Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
autonomia differenziata Galluzzo ospedale di Barcellona

Dal palazzo

L'intervento del deputato regionale

Galluzzo: «Concordo con Razza, l’autonomia differenziata rischia di penalizzare la Sanità siciliana»

Il deputato regionale e componente della Commissione Sanità dell'Ars interviene sull'appello lanciato dall'assessore regionale al ministro Grillo.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «Concordo con i quesiti posti al ministro della Salute da Ruggero Razza riguardo gli effetti negativi che il regionalismo differenziato potrebbe avere per la Sicilia sul diritto alla salute sancito nella carta costituzionale. Il lavoro sin qui svolto dell’assessore regionale alla Salute denota autorevolezza e massima attenzione ai temi che rischiano di penalizzare i siciliani. Confidiamo nel senso di responsabilità del governo nazionale che non può e non deve- proprio adesso che la Regione Siciliana dimostra di essere al passo anche sul versante della Sanità- vanificare l’operoso lavoro che è stato svolto in questi mesi dal governo Musumeci e dall’assessorato guidato da Ruggero Razza».

Lo afferma Pino Galluzzo (nella foto), deputato regionale di DiventeràBellissima e componente della Commissione Sanità dell’Ars, intervenendo sui timori sollevati da Razza (leggi qui), secondo il quale il ministro Giulia Grillo dovrebbe bloccare la firma del Patto della Salute da parte delle Regioni «almeno finché non si conoscerà bene il contenuto, in materia di sanità dell’intesa fra il governo e Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna sull’autonomia differenziata, che rischia di creare un Nord ancor più “pigliatutto” su risorse pubbliche e migliori professionalità sanitarie».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati