Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
emergenza-urgenza

Emergenza urgenza

La vicenda a lieto fine ad Agrigento

Fuori dal servizio, soccorritore del 118 salva una bimba: lettera di encomio dal presidente della Seus

La vicenda a lieto fine alcuni giorni fa ad Agrigento ha avuto eco sulla stampa: Marcello Maraventano è intervenuto prontamente e con successo in aiuto di una bimba di quattro anni che davanti all'asilo aveva avuto una grave crisi convulsiva e difficoltà respiratorie. Il ringraziamento da parte di Gaetano Montalbano: «La sua è un'azione encomiabile e che contribuisce a dare lustro e prestigio a tutti i lavoratori della Seus».

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «Il non facile intervento da lei compiuto è indice di profondo attaccamento al proprio lavoro e dimostra con quanta passione e sensibilità lei svolga il delicato compito di autista- soccorritore».

È uno dei passaggi della lettera di encomio inviata da Gaetano Montalbano (presidente del consiglio di gestione della Seus) a Marcello Maraventano, l’autista- soccorritore del 118 che nei giorni scorsi, come riportato da alcune testate giornalistiche, mentre era libero dal servizio ha salvato ad Agrigento una bimba di quattro anni che davanti all’asilo aveva avuto una grave crisi convulsiva e difficoltà respiratorie.

Quarantatré anni, Maravantano aveva appena prelevato dalla scuola i propri bambini quando, sentendo delle urla, è intervenuto in soccorso della bambina rianimandola con la respirazione artificiale e poi consegnandola all’ambulanza del 118 da lui stesso contattata. La piccola, condotta al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio, è stata già dimessa.

Nella lettera di encomio, il presidente Montalbano esprime un «forte segno di ringraziamento e di riconoscenza» nei confronti di Maravantano per «l’intervento tempestivo, svolto sebbene al di fuori del turno lavorativo» e conclude:«La sua è un’azione davvero encomiabile e che contribuisce a dare lustro e prestigio a tutti i lavoratori della Seus».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati