Fumo di sigarette e danni alla salute, al via in tutta Italia l’Asma Zero Week

4 Giugno 2019

A Palermo l'iniziativa ha richiamato l’attenzione dei bambini e degli adolescenti delle scuole sull’importanza di seguire un corretto stile di vita.

di Valentina Grasso

PALERMO. Prevenzione e divulgazione al centro della Giornata FAM – Fumo Asma e Movimento, per sensibilizzare la cittadinanza sulle patologie correlate al fumo di sigaretta.

All’indomani della Giornata mondiale senza tabacco, l’iniziativa organizzata il 31 maggio ogni anno dall’Onu, la manifestazione patrocinata dal Comune di Palermo e organizzata al Giardino Vincenzo Florio dal Comitato Educativo della VI Circoscrizione in collaborazione con l’IBIM CNR, il Dipartimento Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione dell’Università degli Studi di Palermo, l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia e l’Associazione Sportiva “NOW Team A.S.D.” ha richiamato l’attenzione dei bambini e degli adolescenti delle scuole di Palermo sull’importanza di seguire un corretto stile di vita.

Lo sport e una salutare alimentazione, ma soprattutto l’eliminazione di cattive abitudini come il fumo di sigaretta, sono alla base delle regole d’oro di un corretto stile di vita.

Secondo stime recenti più di 1 italiano su 5 fuma, con una percentuale pari a 11,6 milioni. Sono soprattutto gli uomini i maggiori consumatori di sigarette con una quota pari a 7,1 milioni contro 4,5 milioni di donne.

Il discorso è diverso per il Sud e le isole dove a fumare sono più le donne con una percentuale pari al 22,4% contro il 12,1 del Centro e il 14% del Nord. Un dato preoccupante riguarda inoltre i giovani tra i 15 e i 24 anni: più della metà infatti consuma oltre 10 sigarette al giorno e il 10% anche più di 20 sigarette al giorno.

Durante la manifestazione al Giardino Florio, in occasione dell’Asma Zero Week in programma in tutta Italia dal 3 al 7 giugno, gli specialisti del CNR hanno offerto anche consulenze e misurazioni spirometriche gratuite per valutare la funzione respiratoria, sensibilizzare sui rischi connessi all’asma e alle sue forme più gravi e per individuare possibili associazioni con il fumo di tabacco soprattutto in giovane età.

A sostenere l’iniziativa anche la sezione siciliana di FederAsma, tra le associazioni promotrici della manifestazione nazionale.

“Vogliamo ricordare che l’asma- afferma Stefania La Grutta, primo ricercatore del CNR- è la malattia cronica più importante e di maggiore frequenza nell’età pediatrica e ricordare che il movimento e quindi vivere all’aria aperta, l’attività fisica e anche l’attività sportiva sono elementi importanti sia per un corpo sano sia per evitare gli stati di malattia”.

Durante la manifestazione è stato possibile anche usufruire di una valutazione dello stato nutrizionale con un’attenzione particolare ai fattori di rischio dell’obesità e ricevere consigli e utili informazioni dai volontari dell’Associazione FederAsma & Allergie Onlus.

Nel video le interviste a Stefania La Grutta, Francesca Coraci (coordinatrice di FederAsma sezione Sicilia), Michele Maraventano (presidente della VI Circoscrizione) e al consigliere comunale Massimiliano Giaconia.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV