Dal palazzo

L'annuncio

Forum Sanità Pubblica Palermo, volantinaggio per il diritto alla salute

L'iniziativa dal 27 al 29 settembre davanti ai CUP servirà a sensibilizzare i cittadini in vista della manifestazione del 27 ottobre.

Tempo di lettura: 4 minuti

Tre giornate di volantinaggio negli ospedali, davanti ai Cup, a partire da domani. L’iniziativa, che proseguirà a ottobre nei mercatini, è indetta dal Forum Sanità Pubblica Palermo, che racchiude più di 50 sigle, e servirà a sensibilizzare i cittadini in vista della manifestazione del 27 ottobre “Difendiamo il nostro diritto alla salute”, con concentramento ore 16 a piazza Bologni e corteo fino alla presidenza della Regione.

In queste giornate di diffusione dei volantini informativi, sarà distribuito agli utenti in coda nei centri di prenotazione anche in distribuzione il format “istanza per esecuzione di prestazione sanitaria in tempi adeguati”, il modulo per richiedere di usufruire nei tempi giusti delle visite mediche.

I volantinaggi si terranno: domani mercoledì 27 settembre, alle ore 10, all’Enrico Albanese, in via Papa Sergio I, 1; giovedì 28 settembre, alle ore 10, all’ospedale Civico e venerdì 29 settembre, alle ore 10, a Villa Sofia.

Il 28 il volantinaggio sarà effettuato anche durante la manifestazione di “Non una di meno” delle ore 17.30 a piazza Sant’Anna e alle 16 all’assemblea di “Noi Che” presso la Camera del Lavoro di Palermo, in via Meli,5 (entrambe le sigle fano parte del Forum).

Parte così la mobilitazione presso i cup cittadini, e a seguire nei mercatini, nelle piazze, nei paesi e nei posti di lavoro, del Forum Sanità Pubblica Palermo, che invita a manifestare tutti assieme il prossimo 27 ottobre per dire basta alle liste di attesa infinite, ai pronto soccorso intasati e inefficienti, ai ticket sui farmaci essenziali e alla medicina privatistica.

Le prossime date in programma sono: il 5 ottobre ore 10 volantinaggio allo Zen, il 12 ottobre ore 10 volantinaggio in via Montalbo, 13 ottobre nel pomeriggio assemblea cittadina a Capaci, 14 ottobre ore 10 volantinaggio al mercato di Borgo Nuovo.

Ad utenti e operatori sanitari sarà diffuso il modulo prestampato, ideato dal Forum, per chiedere alle aziende ospedaliere di usufruire delle prestazioni sanitarie nei tempi indicati dalla richiesta medica. Si tratta di un modulo da inviare ai direttori generali delle Asp, nel caso in cui i tempi assegnati dai Cup non rispettino le priorità previste dal medico di medicina generale. “In caso di mancata risposta spiegano gli esponenti del Forum – i cittadini eseguiranno la prestazione in regime privatistico e invieranno la fattura all’Asp per il rimborso, in assenza del quale il Forum provvederà a fare valere i propri diritti in sede legale, con il supporto degli avvocati delle organizzazioni aderenti”.

Nel volantino sono contenute le rivendicazioni condivise dai partecipanti al Forum Sanità Pubblica Palermo, che il 27 ottobre scende in piazza con una manifestazione in difesa del sistema sanitario pubblico nazionale e per l’applicazione dell’articolo 32 della Costituzione.

“Vogliamo una medicina di prossimità, medici e mediche di base sempre disponibili, pediatri e pediatre di base per i nostri bambini e per le nostre bambine, un’assistenza domiciliare degna di questo nome – sono alcuni punti della piattaforma che sarà presentata al presidente della Regione Renato Schifani – Chiediamo un accesso all’aborto sicuro, libero e garantito, vogliamo tutele per le persone che decidono di portare avanti la gravidanza, un’assistenza dignitosa post partum e una medicina di genere e un personale sanitario formato e informato sulle differenze di genere, che non patologizzi i percorsi delle persone non binarie”.

E ancora il Forum chiede che le persone con disagio mentale e le loro famiglie non vengano lasciate sole, che le persone con dipendenze e le loro famiglie trovino assistenza e risposte nel sistema pubblico e un’assistenza di qualità per i/le diversamente abili e per le persone non autosufficienti. “Vogliamo – continua il Forum Sanità Pubblica Palermo – che la vita delle persone con malattie croniche non sia resa impossibile dalla burocrazia e dalla disorganizzazione delle Asp. Vogliamo che gli operatori e le operatrici che ci assistono, lavorino nelle migliori condizioni e in numero sufficiente”.

Si può aderire inviando una mail a forumsanitapubblicapalermo@gmail.com. Tutte le informazioni anche sulla pagina fb forumsanitapubblicapalermo@gmail.com Forum

I promotori del Forum Sanità Pubblica Palermo

Cgil Palermo e sue categorie, Rete degli Ambulatori popolari Palermo, Arci Palermo, Non una di meno Palermo, Sindacato Studentesco Regina Margherita, Sunia Palermo, Si può fare per il lavoro di Comunità, Cub Palermo, Usb Palermo, Officina del popolo.

Le adesioni

Auser Palermo, Auser Termini-Cefalù-Madonie, Federconsumatori Palermo, Anpi Palermo, Arcigay Palermo, Pd Palermo, Udi Palermo, Meravigliosamente O.D.V., Mo.Vi.Pa, Noi che, Rete contro la droga, Udu Palermo, Agisci Palermo, SaluTiAmo, Si può fare Sicilia, Governo di Lei, Rete Civica Salute, Movimento difesa e attivazione costituzione, Spasmo, Nuova era a viso aperto onlus, Our qVoice, la Casa di Giulio, i Comuni di Capaci, Carini, Isnello, Petralia Soprana, Corleone, Termini Imerese, Marineo, San Cipirello, Per il pane e le rose, Rifondazione comunista Palermo, Associazione 99%, Assemblea popolare ecologica, Cittadinanza attiva Partinico, Tribunale diritto del malato, Laboratorio Ballarò, Caffè filosofico Peppe Bonetti.

Partecipano ai lavori Save the children e Medici senza frontiere

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche