Dal palazzo

L'appello

Fondi del Pnrr, la Uil Sicilia: «Sindacati esclusi dal confronto, Razza ci convochi»

I segretari generali Luisella Lionti ed Enzo Tango: «Non è pensabile che nulla si sappia su come e quando verranno spese tutte queste risorse».

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «L’assessore Razza oggi sarà in commissione Salute all’Ars per spiegare come sono stati distribuiti, nel piano di spesa, i fondi del Pnrr, circa 800 milioni. Sarebbe stato corretto che di queste redistribuzioni economiche ne avesse discusso prima di tutto con le organizzazioni sindacali, di sicuro informate sulle vere emergenze che riguardano il settore della Sanità, colpito duramente negli ultimi anni dalla pandemia e oggi ancora nel caos”.

Così i segretari generali della Uil Sicilia e Uil Fpl Sicilia, Luisella Lionti ed Enzo Tango, che aggiungono: «Nulla sappiamo di questa riprogrammazione. Abbiamo chiesto un confronto per conoscere le azioni del governo e provare a suggerire soluzioni adeguate. Non è pensabile che nulla si sappia su come e quando verranno spese tutte queste risorse. L’assessore Razza faccia un passo indietro e ci incontri”.

Lionti e Tango concludono: «Mentre la pandemia continua ad aggredire il nostro sistema sanitario chiediamo, infine, che a tutto il personale, da sempre in prima linea per l’emergenza Covid, sia prorogato il contratto sino al prossimo dicembre. E che si cominci dopo a valutare gli estremi per la stabilizzazione di questo personale».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche