sciopero nazionale delibere omissioni corleone agonia contratto comitato lavoratori

Fondazione dei medici siciliani, non si placano le polemiche: scoppia la protesta tra i camici bianchi nisseni

25 Marzo 2017

Il neonato organismo che mette insieme gli Ordini provinciali continua a sollevare molte perplessità tra gli addetti ai lavori. Il 31 marzo è stata convocata l'assemblea degli iscritti dell'Ordine di Caltanissetta per discutere in merito all'adesione. E c'è pure un'interpellanza urgente al ministero della Salute.

 

di

Non si placa la bufera contro la neonata Fondazione degli Ordini dei medici siciliani. Dopo le precedenti proteste (leggi qui), un’altra tappa della querelle si avvicina: il 31 marzo, infatti, è stata convocata l’assemblea degli iscritti dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Caltanissetta per discutere in merito all’adesione o meno alla Fondazione.

Lo fa sapere un comunicato stampa, sottolineando che «l’iniziativa di aver costituito tale Fondazione, legata a vita alle sorti degli attuali presidenti degli Ordini siciliani, nominalmente intesi e non in relazione alla carica rivista pro-tempore, è stata oggetto di aspra critica da parte della maggior parte della associazioni ed organizzazioni professionali».

Nella nota, inoltre, si legge che «il 24 marzo in occasione di un’interpellanza parlamentare urgente, mossa al Ministero della Salute, il Sottosegretario del Ministero della Salute ha riconosciuto le forti criticità inerenti lo Statuto e le modalità di costituzione della Fondazione, affermando che il Ministero vigilerà in merito agli sviluppi della vicenda».

In previsione dell’Assemblea degli iscritti richiamata in premessa, oltre 70 medici nisseni hanno inviato una missiva al Presidente dell’OMCeO provinciale di Caltanissetta, Giovanni D’Ippolito, nella quale richiedono di volere fornire ai partecipanti all’assemblea, nella sua qualità di socio fondatore della Fondazione degli Ordini dei Medici della Sicilia e di iscritto all’Ordine di Caltanissetta, copia dei seguenti documenti, nonchè le seguenti informazioni:

– verbali di tutte le riunioni dell’Assemblea dei soci e del Consiglio di Amministrazione della Fondazione;
– elenco puntuale e nominativo delle nomine di tutte le figure previste dallo Statuto, nonché degli incarichi di collaborazione, consulenza o dipendenza in atto esitati a qualsivoglia titolo dalla Fondazione, corredati delle informazioni su eventuali relativi compensi riconosciuti;
– eventuali convenzioni o protocolli di intesa con Enti terzi;
– informazioni sulla sede operativa della Fondazione e relativo indirizzo;
– informazioni sulla dotazione finanziaria della Fondazione e copia dei relativi bilanci.

I richiedenti «ritengono tali documentazioni ed informazioni, già ripetutamente richieste negli ultimi mesi, sia in sede istituzionale che tramite gli organi di stampa, indispensabili al fine di orientare gli iscritti all’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Caltanissetta in merito all’opportunità di mantenere o meno l’adesione del nostro Ordine alla Fondazione in parola».

Inoltre, i suddetti medici hanno chiesto al presidente Ippolito se sia intenzionato ad «autosospendersi dalla carica di componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione, in attesa del prossimo rinnovo del Consiglio Direttivo dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Caltanissetta».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV