Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
sigm giovani medici

Dal palazzo

«Sia sospesa l'adesione del nostro Omceo»

Fondazione degli Ordini dei medici siciliani, sul piede di guerra pure un gruppo di camici bianchi agrigentini

In sedici hanno inviato una lettera ai vertici dell'Ordine provinciale: «Chiediamo che venga indetta un'assemblea straordinaria durante la quale gli iscritti si possano democraticamente esprimere sull'argomento e che, nelle more di tale pronunciamento, l’OMCeO sospenda con effetto immediato la propria adesione».

Tempo di lettura: 4 minuti

AGRIGENTO. Dopo le protesta a Caltanissetta (leggi qui) anche tra i camici bianchi agrigentini monta la polemica contro la neonata Fondazione degli Ordini provinciali siciliani. Un gruppo di giovani medici, infatti, ha inviato al Presidente ed al Consiglio dell’Ordine di Agrigento una richiesta di chiarimenti «relativamente all’adesione alla Fondazione regionale degli Ordini dei Medici e al tentativo di costituire una Fondazione Provinciale con analoghe criticità».

«L’iniziativa di aver costituito tale Fondazione, legata a vita alle sorti degli attuali presidenti degli Ordini siciliani, nominalmente intesi e non in relazione alla carica rivista pro-tempore, è stata oggetto di aspra critica da parte della maggior parte della associazioni ed organizzazioni professionali- si legge in un comunicato stampa- Inoltre, il 24 marzo in occasione di un’interpellanza parlamentare urgente, mossa al Ministero della Salute, il Sottosegretario del Ministero della Salute ha riconosciuto le forti criticità inerenti lo Statuto e le modalità di costituzione della Fondazione, affermando che il Ministero vigilerà in merito agli sviluppi della vicenda».

Di seguito il contenuto integrale della lettera e l’elenco dei medici firmatari:

«Gentili Colleghi,
apprendiamo dagli organi di stampa e dai contenuti di una interrogazione Parlamentare, circa la costituzione di una Fondazione degli Ordini dei Medici Siciliani, cui anche il nostro Ordine, aderisce dal mese di Novembre 2016».

«Trattasi di una Fondazione, che si fregia del nome di tutti gli OMCeO provinciali siciliani, che sarà gestita a vita da gli attuali Presidenti di Ordini Provinciali, non nella loro veste istituzionale, bensì in quanto persone fisiche nominalmente intese e, quindi, anche laddove dovessero perdere lo status di iscritti agli OMCeO. Certamente, tali notizie destano negli scriventi enorme stupore e disappunto, a maggior ragione che tale ente di diritto privato, finanziato annualmente con parte dei contributi versati dagli iscritti agli OMCeO siciliani, sia stato costituito senza alcuna preventiva consultazione dell’assemblea degli iscritti. Tale iniziativa, sia per le modalità che per i termini evidenziati, rischia di mettere a repentaglio la credibilità dell’Istituzione ordinistica».

«Inoltre, ci viene riferito che, in data 31 marzo 2017, si svolgerà presso l’OMCeO di Caltanissetta un’assemblea straordinaria nel corso della quale gli iscritti, ricevuta lettura dello Statuto, si esprimeranno nel merito di tale iniziativa, previa richiesta di avere notizia relativamente ad incarichi di consulenza, contratti di dipendenza e copia dei bilanci della citata Fondazione, riservandosi se esprimersi in merito all’adesione o meno alla stessa a fronte di eventuali, indispensabili, radicali modifiche dello statuto».

«Ci rammarica, altresì, venire a conoscenza del fatto che il Consiglio Direttivo del nostro OMCeO, nonostante le vibranti proteste elevate dagli iscritti ad altri Ordini Provinciali, nonché da numerose associazioni ed organizzazioni professionali, avverso alla Fondazione degli Ordini dei Medici Siciliani, sembra che recentemente abbia deciso, a maggioranza, di costituire, sempre ad insaputa dei propri iscritti, una ulteriore Fondazione provinciale di Agrigento con similari modalità e tratti gestionali».

«Peraltro, dalla interrogazione Parlamentare citata in premesse, sembra che sia emersa la violazione dell’articolo 4 della legge 233 del 1946 (istitutiva degli OMCeO), laddove le tasse degli iscritti devono essere fissate “entro i limiti strettamente necessari a coprire le spese dell’ordine”».

«In relazione a quanto su esposto, al fine di preservare i principi di trasparenza cui sono chiamati ad attenersi gli OMCeO, quali Enti pubblici non economici, nonché la credibilità dell’Istituzione ordinistica, con al presente, CHIEDIAMO che venga indetta un’assemblea straordinaria durante la quale gli iscritti si possano democraticamente esprimere sull’argomento e che, nelle more di tale pronunciamento, l’OMCeO provinciale di Agrigento sospenda con effetto immediato l’adesione alla Fondazione degli Ordini dei Medici Siciliani e che si astenga dal costituire qualsivoglia ulteriore Fondazione».

Firmatari:

Dott. Stefano Aprile
Dott. Sssa Mariella Baio
Dott.ssa Lucia Cino
Dott. Domenico Giganti
Dott.ssa Federica Insalaco
Dott.ssa Gabriella Lumera
Dott.ssa Claudia Lupo
Dott.ssa Federica Lupo
Dott. Filippo Montalto
Dott. Pierluigi Morreale
Dott. Alfonso Principato
Dott. Leonardo Russo
Dott.ssa Lucia Smeraldi
Dott. Giuseppe Todaro
Dott.ssa Laura Vizzini
Dott.ssa Maria Rita Zambuto

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati