agata consoli fials catania

Fials Catania: non c’è solo il Covid, plauso ai direttori generali per come hanno affrontato l’emergenza

22 Luglio 2020

L'intervento del segretario provinciale della Fials Catania Agata Consoli

 

di

“Non c’è solo il Covid, ma anche i tumori, le malattie cardiovascolari e quelle neurovegetative, ciascuna con il suo decorso, non meno importanti del coronavirus, anche se ad evoluzione più insidiosa. Anche i direttori generali meritano un plauso”. Lo afferma Agata Consoli, segretario provinciale della Fials Catania, commentando così questa particolare fase della sanità etnea.

“Non vi sono dubbi – dice Consoli – che l’assessorato regionale alla Salute abbia posto in atto un’importante attività di organizzazione affinché il sistema sanitario regionale potesse affrontare l’epidemia in corso senza penalizzare l’attività ordinaria al fine di garantire la salute e il benessere di tutti gli assistiti. Non vi sono dubbi che le aziende sanitarie in provincia di Catania, come nel resto della Sicilia, alla stessa stregua dell’impegno posto dall’assessorato alla Salute, ognuno per le proprie competenze gerarchiche, hanno portato a compimento in tema di emergenza Covid obiettivi importanti, sebbene, con immani difficoltà obiettive dovute all’evento funesto e imprevisto Covid 19. Pertanto, a prescindere dalle direttive, ordinanze, decreti, circolari etc. – prosegue Consoli – i direttori generali, costretti a subire commissariamenti e quant’altro, meritano un plauso alla stessa stregua di come lo esigerebbe il governo regionale, in quanto una fase storica quale quella che stiamo vivendo, si ritiene, non richiede chissà quali capacità manageriali, ma un grande senso di coscienza, di valore e di appartenenza alle istituzioni”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV