Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
agata consoli fials catania

Emergenza urgenza

La nota

Fials all’attacco: «118 siciliano nel caos e ritardi nelle dotazioni organiche»

Il sindacato in commissione Sanità all'Ars ha esposto tutte le criticità del settore lamentando «la totale assenza di dialogo con il governo».

Tempo di lettura: 2 minuti

«Dotazioni organiche nel caos, situazione del 118 disastrosa, problemi in tutte le province e a fronte di tutto ciò una mancanza di confronto tra l’assessore Razza e i sindacati». È quanto rappresentato dalla Fials-Confsal Sicilia che oggi in commissione Sanità all’Ars ha esposto tutte le criticità del settore lamentando «la totale assenza di dialogo con il governo a fronte di una emergenza che richiederebbe una forte collaborazione».

Il segretario regionale della Fials, Sandro Idonea assieme alla vice Agata Consoli (nella foto) hanno esposto i diversi problemi sul tavolo legati soprattutto al personale. In merito alle dotazioni organiche, infatti, se alcune aziende hanno già approvato gli atti avviando la selezione del personale, altre sono invece in ritardo accentuando in questo modo le criticità.

La Fials per voce di Agata Consoli ha poi posto l’attenzione sulla vicenda Dussmann a Catania, dove centinaia di lavoratori sono stati assunti come addetti alle pulizie ma si trovano impiegati come operatori sociosanitari. «Una mansione superiore svolta senza il corretto inquadramento che causa oltre che disagi lavorativi anche un danno economico» afferma la Fials chiedendo che venga modificato il bando o che si restituisca il corretto inquadramento a questi lavoratori. La presidente della commissione Margherita La Rocca Ruvolo ha quindi comunicato che a breve riconvocherà un incontro alla presenza dell’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza per fornire le risposte ai quesiti sollevati.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche