Fase 2, la Fials all’Asp di Catania: «Ecco come ripartire in sicurezza»

22 Maggio 2020

Il resoconto del confronto tra i sindacati e i vertici dell'azienda sanitaria provinciale etnea.

 

di

Garantire la riapertura dei reparti in sicurezza, consentire il pieno funzionamento dei poliambulatori, e permettere ai centri per disabili di accogliere gli utenti e svolgere le terapie in assoluta sicurezza.

Sono alcune delle proposte avanzate dalla Fials di Catania nel corso dell’incontro con i vertici dell’Asp di Catania per discutere sulla fase 2 della sanità etnea e le azioni da intraprendere a tutela dei pazienti e degli operatori sanitari.

Un incontro voluto e chiesto con urgenza e insistenza dai sindacati per l’importanza dei temi trattati e per questo motivo convocato dall’oggi al domani dal direttore generale Maurizio Lanza in aula magna nel rispetto delle norme di sicurezza.

Presenti anche i sindacati medici rappresentativi che assieme alla Fials hanno portato avanti il confronto sindacale propedeutico a stilare proposte e suggerimenti in vista della ripartenza a pieno regime.

«L’incontro- spiega Agata Consoli (nella foto), segretario provinciale Fials- è stato molto utile per mettere a fuoco i temi fondamentali in attesa che dall’assessorato vengano elaborate le linee guida da seguire. Ringraziamo il direttore generale e auspichiamo che anche le altre aziende procedano con la stessa celerità per consentire alla sanità catanese una pronta ripartenza dopo i mesi di emergenza che abbiamo vissuto e che tant disagi hanno arrecato a pazienti e lavoratori».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV