sindacati agitazione

ASP e Ospedali

La decisione dell'Asp di Messina

Falso allarme sul Coronavirus, al via indagine interna all’ospedale di Barcellona

Lo rende noto l'Asp di Messina dopo avere smentito i casi di positività tra gli operatori sanitari. L'obiettivo della commissione "è accertare la fonte che ha divulgato le notizie inesatte".

Tempo di lettura: 1 minuto

MESSINA. Dopo il falso allarme relativo ad alcuni presunti casi di positività tra gli operatori sanitari, poi smentiti, l’Asp di Messina dà notizia dell’avvio di una indagine interna all’ospedale di Barcellona P.G..

In un comunicato stampa, l’azienda sanitaria guidata dal direttore general Paolo La Paglia sottolinea:

“Preso atto degli articoli del 21 aprile inerenti la presunta positività al Covid-19 di personale dipendente che presta servizio presso l’Ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto;

“rilevato che dallo stesso ospedale è stata divulgata una notizia inesatta che doveva essere prima confermata con i necessari controlli di verifica, con conseguente notevole apprensione nella popolazione e nei tanti operatori sanitari che quotidianamente fanno il loro dovere presso l’Ospedale;

considerata la lesione d’immagine arrecata all’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina, la direzione generale ha disposto la nomina di una commissione di indagine interna, di cui sono componenti il Dott. Domenico Sindoni, il Dott. Paolo Cardia e la Dott.ssa Felicia Laguidara, tesa ad accertare la fonte che ha divulgato le notizie inesatte”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.