Policlinici

La buona Sanità

Epatocarcinoma, certificazione di qualità per il Policlinico Giaccone

Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) ha ricevuto il riconoscimento da un prestigioso ente indipendente, Bureau Veritas

Tempo di lettura: 3 minuti

Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per l’epatocarcinoma sviluppato al Policlinico “Paolo Giaccone” è stato certificato da un prestigioso ente indipendente, Bureau Veritas, che ne ha riconosciuto la qualità e affidabilità.

A darne l’annuncio è il Commissario Straordinario del Policlinico Maria Grazia Furnari che commenta: “La certificazione del PDTA del “Paolo Giaccone”, che è uno dei centri Hub della rete regionale siciliana per la gestione delle neoplasie primitive del fegato, conferma l’importanza e l’autorevolezza della nostra struttura nel campo della cura e della ricerca sul cancro al fegato e testimonia la competenza e l’impegno dei professionisti che lavorano incessantemente per migliorare le cure dei pazienti affetti da questa grave condizione”.

Il Coordinatore scientifico del PDTA e del gruppo di lavoro è il professore Calogero Cammà, Direttore dell’UOC di Gastroenterologia dell’AOUP, la cui vasta esperienza e competenza hanno contribuito in modo significativo alla creazione di questo modello di gestione innovativo. Al fianco di Cammà, uno dei redattori chiave del PDTA è stato il Dr. Giuseppe Cabibbo, responsabile dell’ambulatorio di epatocarcinoma e coautore delle nuove linee guida delle società scientifiche nazionali per il management di questa patologia, adottate anche dall’ Istituto Superiore di Sanità e pubblicate sulla rivista “Digestive and Liver Disease”.

L’epatocarcinoma rappresenta una delle principali cause di morte per patologia oncologica e, trattandosi di una neoplasia con alcuni elementi peculiari che la distinguono dalla maggior parte dei tumori solidi, la sua gestione terapeutica risulta estremamente complessa.

Al Policlinico, nella diagnosi e nel trattamento dei pazienti con epatocarcinoma sono coinvolti tre dipartimenti assistenziali: il DAI Medico con la UOC di Gastroenterologia e il Programma complesso Percorso Integrato Prevenzione, Diagnosi e Terapia dell’Epatocarcinoma; il DAI Oncologia e Sanità Pubblica con la UOC di Oncologia; il DAI Radiologia Diagnostica, Interventistica e Stroke con la UOC Diagnostica per immagini, la UOSD Radiologia e Neuroradiologia Interventistica e il Programma complesso Approccio Multidisciplinare al Paziente Oncologico.

Il modello di governance implementato e certificato secondo lo schema Bureau Veritas è il fondamento su cui si basa il PDTA del Policlinico di Palermo. Il modello si concentra su tre principi chiave: regole condivise, indicatori di performance e auditing. Questi elementi assicurano che le procedure siano standardizzate, monitorate e soggette a continuo miglioramento, garantendo una gestione efficace e sicura delle cure per i pazienti affetti da epatocarcinoma.

Questo approccio, dunque, non solo facilita la comprensione e l’applicazione delle procedure da parte degli operatori sanitari, ma consente anche di definire le migliori pratiche operative. Inoltre, offre la possibilità di misurare l’efficacia del trattamento attraverso indicatori di performance specifici, garantendo un miglioramento continuo delle cure offerte.

Alla base del PDTA, che garantisce ai pazienti un percorso di assistenza e cura ben delineato con la presa in carico del paziente nella sua globalità e in ogni fase del percorso di diagnosi e cura, vi sono le più recenti innovazioni terapeutiche e un approccio multidisciplinare integrato che permette anche un trattamento personalizzato in base alle caratteristiche biologiche della malattia e alle condizioni cliniche specifiche di ogni singolo paziente.

Nella foto, da sinistra: il prof. Alberto Firenze, il commissario straordinario Maria Grazia Furnari, la dott.ssa Francesca Rocca, il dott. Giuseppe Cabibbo.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche