ASP e Ospedali

In particolare dei pronto soccorso

Emergenza incendi, l’encomio della Direzione al personale di Villa Sofia-Cervello

"Per avere garantito un'attività assistenziale continua e senza sosta". Il plauso di Cisl Fp ed OPI.

Tempo di lettura: 3 minuti

PALERMO. Un encomio “a tutto il personale sanitario e socio sanitario dell’area di emergenza, e, in particolare, in servizio presso i Pronto Soccorsi di entrambi i Presidi Ospedalieri”. Lo hanno rivolto i vertici di Villa Sofia-Cervello (Walter Messina, Aroldo Gabriele Rizzo e Loredana Di Salvo) “per l’impegno, la competenza, la preparazione professionale, ma soprattutto per l’esempio di umanità nel fronteggiare l’improvviso stato emergenziale causato dagli incendi e dai disastri meteorologici, che hanno messo a dura prova la nostra città negli ultimi giorni”.

Nella nota inviata a Tiziana Maniscalchi ed Alessandro Chines (rispettivamente direttori della MCAU di Villa Sofia e del Cervello), la direzione sottolinea il proprio “profondo ringraziamento” e aggiunge: “Nonostante tale stato emergenziale abbia coinvolto direttamente la nostra Azienda, il personale  servizio, pur con la paura concreta di salvaguardare anche la propria incolumità, è riuscito a garantire un’attività assistenziale continua e senza sosta con impegno e dedizione, onorando la propria professione. Cio è un esempio di buona sanità che ha contraddistinto il nostro Ospedale, grazie al lavoro di tutte le equipe professionali, da voi dirette, e alla distintiva componente umana e di profondo rispetto per la tutela della salute pubblica. Per questi motivi manifestiamo la nostra più viva soddisfazione”.

Il commento della Cisl FP Palermo-Trapani

«Registriamo positivamente la nota di encomio che i vertici dell’azienda Villa Sofia-Cervello hanno voluto rivolgere al personale dell’area di emergenza dei due nosocomi. È un atto che testimonia l’incredibile impegno profuso anche in questa circostanza da lavoratori che non si risparmiano mai, mostrando un senso di responsabilità e un’abnegazione degni di menzione- dichiarano Ferdinando Scimone e Michele D’Angelo, dirigenti provinciali della Cisl Fp Palermo Trapani- Vogliamo sottolineare infine la grande professionalità di tutti i lavoratori dell’azienda Villa Sofia-Cervello che ognuno per la propria parte, garantiscono ogni giorno un servizio all’utenza, pur operando spesso in condizioni difficili. Confidiamo che siano messi in atto tutti gli interventi e le misure necessarie a favore dei cittadini e in sostegno dei lavoratori».

Il commento di OPI Palermo

«È una notizia positiva l’encomio del management dell’azienda Villa Sofia Cervello per il personale sanitario delle aree di emergenza dei due ospedali- dichiara Antonino Amato– presidente dell’Ordine degli Infermieri di Palermo- Ci auguriamo che questa iniziativa sia attuata anche nelle altre realtà ospedaliere, nelle quali si è fatto fronte con competenza, spirito di sacrificio e senso del dovere a una situazione di estrema difficoltà come quella dell’emergenza caldo. Vanno ringraziati ed elogiati gli infermieri che hanno operato in condizioni veramente complesse. Sollecitiamo l’assessore regionale alla Salute, Giovanna Volo, a convocare in tempi brevi un incontro per fare il punto su tutte le tematiche che riguardano la sanità, in particolare quelle relative all’infermieristica di prossimità».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche