Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
contratto medici AIM decreto pieralli mobilità medici

Dal palazzo

L'appello al governo nazionale

Emendamento salva precari, l’Aim: «Si estendano i termini per il possesso dei requisiti»

L'appello dell'Associazione Italiana Medici al governo e al parlamento nazionale dopo l'annuncio del ministro della Salute.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. Continuano gli interventi dopo l’annuncio dell’emendamento salva precari della Sanità, presentato in Legge di Stabilità.

L’Associazione Italiana Medici (AIM) rivolge un appello al Governo ed al Parlamento affinché intervengano per modificare il testo, sottolineando: «Chiediamo che i termini dei possesso dei requisiti della stabilizzazione si estendano oltre il 30 giugno 2019 per non creare disparità di trattamento tra i medici precari, ma stabilendo una volta e per tutte un orizzonte temporale ultimativo, i termini per il possesso dei requisiti di stabilizzazione previsti dalla Legge Madia, in modo da ampliare la platea dei destinatari dell’intervento».

Ma le richieste dell’AIM sono di più ampio respiro: «Chiediamo che il Legislatore intervenga il prima possibile per porre fine alla stagione delle sanatorie in sanità e per ripristinare il normale corso dei concorsi per l’accesso ai ruoli dirigenziali del Servizio Sanitario Nazionale, garantendo prospettive occupazionali stabili e meccanismi di selezione e progressione di carriera meritocratici e trasparenti».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati