Dal palazzo

Il resoconto

Ecografia pediatrica e neonatale in urgenza, a Palermo un corso sulla Pocus

Si sono tenute lezioni frontali e sessioni pratiche insieme ai migliori specialisti italiani del settore. Direttore scientifico Giuseppe Paviglianiti.

Tempo di lettura: 2 minuti

Si è svolta a Palermo, il 25 e 26 novembre, la III edizione del Corso di Ecografia pediatrica e neonatale in urgenza Point Of Care Ultrasound (POCUS). Un appuntamento di alto rilievo per la formazione dei medici che si trovano a fronteggiare situazioni emergenziali e che possono fare la differenza per la salute dei piccoli pazienti. Le due giornate hanno visto susseguirsi lezioni frontali e sessioni pratiche su modelli, insieme ai migliori specialisti italiani del settore nella diffusione della metodica ecografica pediatrica.

«L’obiettivo del corso è fornire al medico le conoscenze e competenze di base sui protocolli ecografici nell’urgenza-emergenza pediatrica e neonatale. Non solo nella sala rossa del Pronto Soccorso, ma anche nei mezzi di trasporto, come le ambulanze o l’elisoccorso, grazie alla diffusione dei moderni strumenti ecografici portatili. Sono, infatti, dei protocolli ecografici rapidi di 3-4 minuti, in cui si può verificare, ad esempio, se c’è un versamento addominale, cardiaco, polmonare o uno pneumotorace. Questa velocizzazione della prima diagnosi favorisce una terapia più rapida nelle urgenze traumatiche e non traumatiche». A spiegarlo è il dott. Giuseppe Paviglianiti, direttore scientifico del corso e dirigente medico dell’UOC di Radiologia Pediatrica del PO “G. Di Cristina” diretta dal dott. Domenico Messana: «Nei presidi territoriali periferici e disagiati, nei mezzi di trasporto, in Pronto Soccorso è uno strumento essenziale per la rapida identificazione di patologie urgenti e potenzialmente reversibili nel paziente critico».

Al corso hanno partecipato 52 medici– specialisti ed in formazione in pediatria, neonatologia, radiologia, medicina d’urgenza- provenienti da tutte le regioni italiane. «L’evento di quest’anno, a differenza delle prime due edizioni, ha avuto una maggiore risonanza nazionale a testimoniare che la Sicilia e la nostra città possono essere riferimento e sede di modelli ed appuntamenti formativi d’eccellenza».

Giuseppe Paviglianiti

L’appuntamento ha visto una Faculty di spessore composta dai migliori specialisti italiani del settore: radiologi, pediatri, neonatologi e medici dell’urgenza del PO “G. Di Cristina”, del Meyer di Firenze, del Santobono-Pausillipon di Napoli, del San Camillo di Roma, Policlinico di Palermo. Presenti anche i presidenti della Sezione di Radiologia Pediatrica SIRM, della SIUMB e della SIP regionale.

Il corso ha visto anche la presenza di Roberto Lagalla (sindaco di Palermo), Roberto Colletti (direttore generale Arnas Civico-Di Cristina), Maria Lucia Furnari (direzione Sanitaria del PO “G. Di Cristina”) e Massimo Midiri (rettore dell’Università di Palermo).

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1


    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche