È morto Don Vincenzo Sorce, presidente di Aris Sicilia e fondatore della “Casa Famiglia Rosetta”

4 Marzo 2019

Aveva 74 anni, una vita spesa per gli "ultimi".

 

di

Si è spento Don Vincenzo Sorce, fondatore e presidente storico dell’Associazione “Casa Famiglia Rosetta”, presidente regionale e vicepresidente nazionale dell’Aris (Associazione Religiosa Istituti Socio-Sanitari).

Settantaquattro anni, era nato a Serradifalco (in provincia di Caltanissetta) e fondò negli anni ’80 la Casa Famiglia Rosetta per dare sostegno ad alcuni disabili. L’Associazione ha poi esteso la sua azione con la comunità “Terra Promessa” per il recupero dei tossicodipendenti, e poi con centri e servizi per il trattamento di altre dipendenze (alcolismo, ludopatia).

«Con la scomparsa di don Vincenzo Sorce perdiamo una guida ed un esempio di lungimiranza. Con l’associazione Casa Famiglia Rosetta e con la comunità Terra Promessa è stato un autentico anticipatore dei tempi: comprese infatti la necessità di coniugare l’impegno concreto del mondo cattolico con le necessità di chi vive la sofferenza di una malattia o l’esclusione di una dipendenza. Ci mancherà la sua guida, ma spetta a tutti noi proseguire nel solco dei suoi insegnamenti». Lo scrive su Facebook l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza.

La Segreteria Nazionale di Confintesa Sanità, unitamente alla Segreteria Regionale e Provinciale di Confintesa Sanità Sicilia e Palermo, “porge le più sentite Condoglianze alla famiglia di Don Vincenzo Sorce”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV