test sierologici commissione sanità ddl sprechi deroga nomine manager azzardo

Donne colpite da endometriosi, in Sicilia previsti due Centri di riferimento

18 Dicembre 2019

Via libera dall'Ars a un disegno di legge per istituire una rete assistenziale dedicata.

 

di

PALERMO. Via libera dall’Ars a un disegno di legge per il sostegno alle donne affette da endometriosi. Si tratta di una patologia benigna, caratterizzata dalla presenza di mucosa endometriale (tessuto che normalmente si trova solo all’interno della cavità uterina) al di fuori dell’utero (in sede extrauterina), per esempio sulle ovaie o su altre strutture pelviche e addominali.

Colpisce il 10% delle donne in età fertile. La diagnosi viene effettuata frequentemente tra i 25 e i 34 anni, nonostante la malattia possa iniziare molto più precocemente.

L’intensità del dolore ed il perdurare dei sintomi dell’endometriosi possono portare ad una profonda debilitazione e all’infertilità, con un notevole impatto sulla qualità di vita.

«Grazie ad Italia Viva e a Nicola D’Agostino, primo firmatario del disegno di legge, finalmente interveniamo per sostenere le donne che soffrono di una patologia che colpisce circa una donna su tre»: lo afferma il parlamentare regionale di Italia Viva Luca Sammartino dopo l’approvazione in Aula del disegno di legge per il sostegno alle donne affette da endometriosi. Sarà dedicata una giornata annuale prevista per il 9 marzo.

«Il testo- prosegue Sammartino- prevede un insieme organico e coordinato di interventi per la prevenzione ed il miglioramento della rete di cura di una patologia purtroppo diffusa, che conduce spesso all’infertilità e ad effetti invalidanti per le donne che ne sono colpite».

Sarà istituita una rete assistenziale dedicata all’endometriosi, con due centri di riferimento regionali al Civico di Palermo ed al Garibaldi di Catania, dove opereranno apposite equipe pluridisciplinari che garantiscano un approccio integrato ed affianchino il supporto medico con quello psicologico ed all’orientamento delle pazienti e delle coppie che, proprio a causa dell’endometriosi, debbano ricorrere alla fecondazione assistita.

“È un giorno importante per le donne e storico per chi soffre di endometriosi. Una malattia terribile e vigliacca che affligge e compromette la qualità della vita di centinaia di migliaia di siciliane che non hanno, fino ad oggi, potuto curarsi con dignità ed efficacia nella nostra Regione. Ringrazio il Parlamento per la grande partecipazione al voto ed il Governo per la condivisione dell’iniziativa”.

Lo afferma Nicola D’Agostino, capogruppo di Italia Viva all’Ars, aggiungendo: «Con l’individuazione di due Centri regionali di riferimento (presso il Civico di Palermo ed il Garibaldi di Catania) si inizia infatti ad affrontare la malattia in maniera sistematica e si ridà fiducia, speranza e dignità a chi la patisce con dolori, sofferenze e privazioni ogni giorno. Toccherà all’ass Razza organizzare una rete di prevenzione e cura, istituire un Osservatorio ed un Registro regionali, promuovere campagne di sensibilizzazione e conoscenza».

 

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV