Donna maltese muore mentre era in vacanza a Marina di Ragusa: effettuata la donazione degli organi

30 Agosto 2016

Prelievo di cuore, fegato e reni a cura di una equipe dell'Ismett.

 

di

RAGUSA. La direzione della Asp di Ragusa comunica che, a seguito del tragico decesso della signora C.B., di anni 56 e di nazionalità maltese, in vacanza a Marina di Ragusa (avvenuto per danno cerebro-vascolare presso la Rianimazione dell’ospedale di Vittoria) grazie alla generosità dei familiari che hanno fornito il loro consenso, è stato possibile intraprendere il percorso di donazione degli organi.

Il 29 agosto alle ore 12,30 ha avuto inizio presso la U.O.C. Rianimazione (diretta da M. La Tona), la procedura di accertamento di morte cerebrale da parte della commissione composta dall’anestesista Sebastiano Tiralongo, dal neurologo Gabriele D’Asta, dal Medico legale Giuseppe Algieri e dal tecnico E.E.G. Latino.

Alle ore 2,30 di stamattina (30 agosto) una equipe dell’Ismett di Palermo ha eseguito il prelievo multiorgano, con il supporto dei dirigenti medici della UOC di Anestesia e Rianimazione di Vittoria, Luca La China e Linda Lo Magno, dalle Ferriste Lorena Campagnolo e Concetta Amato e dall’infermiere di anestesia Salvatore Puccia.

Gli organi espiantati sono quindi stati avviati ai centri clinici selezionati dalla commissione nazionale per il trapianto: il cuore è stato inviato tramite eliambulanza del 118 all’Ismett di Palermo; il fegato, con un aereo privato decollato dall’aeroporto di Comiso, al Policlinico di Bari; un rene, con una squadra della CRI di Ragusa, al Policlinico di Catania; l’altro rene viene inviato all’ISMETT tramite la stessa equipe di prelievo.

Le operazioni di prelievo sono state coordinate dal referente locale trapianti Sebastiano Tiralongo, sotto la supervisione del Coordinatore aziendale per i trapianti d’organo, Luigi Rabito, Direttore della U.O.C. Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale di Ragusa.

Il direttore generale Maurizio Aricò ed il direttore sanitario Pino Drago, che hanno seguito accuratamente tutte le fasi della procedura, a nome della Azienda esprimono la loro vicinanza alla famiglia per il lutto e la ringraziano, anche a nome dei pazienti che in queste ore ricevono gli organi trapiantati, per il gesto di grande umanità che restituisce una speranza di vita a numerosi altri pazienti.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV