Donazioni di sangue, i vertici dell’assessorato alla Sanità danno l’esempio

22 Luglio 2019

Mario La Rocca e Maria Letizia di Liberti si sono recati presso il centro trasfusionale dell'Asp di Palermo, accogliendo l'appello lanciato dalla Fondazione Giglio.

 

di

PALERMO. I vertici dell’Assessorato Regionale alla Sanità hanno risposto all’invito alla donazione di sangue lanciato dalla Fondazione Giglio di Cefalù in un momento in cui se ne registra una grave carenza a discapito della programmazione chirurgica.

Stamani, presso il centro trasfusionale dell’Asp di Palermo, presente all’interno della Fondazione Giglio, sia il dirigente generale del Dipartimento per la pianificazione strategica Mario La Rocca, che il direttore generale del Dipartimento attività sanitarie e osservatorio epidemiologico, Letizia Di Liberti, hanno offerto la loro donazione.

«È un’adesione concreta all’invito della Fondazione Giglio che condividiamo- hanno detto entrambi, sottolineando l’importanza del donare- Un gesto che non costa nulla, che ci toglie poco tempo ma che può diventare, soprattutto in questo periodo dell’anno, di vitale importanza».

«Ringrazio i dirigenti dell’assessorato regionale-  ha detto il presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano- che hanno risposto al nostro invito di solidarietà verso gli altri. Ci sono interventi salvavita  che non possono essere programmati in carenza di sangue».

La scorsa settimana la Fondazione Giglio ha dovuto riprogrammare nove interventi oncologici (leggi qui).

«In questi giorni- ha aggiunto il direttore sanitario Salvatore Vizzi– abbiamo già registrato un incremento di donatori che speriamo possa trasformarsi in una gara di solidarietà».

Si può donare presso il Centro trasfusionale dell’Asp 6, presente all’interno della Fondazione Giglio, tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.

 Nella foto: Mario La Rocca, Giovanni Albano e Maria Letizia Di Liberti.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV