Dal palazzo

A Palermo

Donazione di organi, il “Lions International Distretto 108YB Sicilia” firma due protocolli d’intesa

Uno con il Centro Regionale Trapianti e Federfarma e con l'Ufficio scolastico regionale. Ecco gli obiettivi

Tempo di lettura: 7 minuti

Si è tenuta oggi, presso la Sala Mattarella dell’ARS, la Conferenza Stampa organizzata dal Distretto Lions 108YB Sicilia sul tema della donazione di organi, cui è seguita la Firma di due protocolli d’intesa, uno tra Lions International Distretto 108 Yb Sicilia, Centro Regionale Trapianti e Federfarma e l’altro tra Lions International Distretto 108 Yb Sicilia e USR Sicilia.

I protocolli hanno l’obiettivo, da un lato di sensibilizzare i cittadini al tema della donazione d’organo e dall’altro di creare un nuovo percorso che consenta di agevolare l’iscrizione dei cittadini all’elenco del database nazionale che raccoglie tutte le dichiarazioni delle volontà alla donazione degli organi che il cittadino esprime in vita.

Questa nuova modalità si aggiunge alle altre già offerte. Ad oggi vi è la possibilità di diventare donatori d’organo con il silenzio assenso (che però prevede la possibilità di opposizione da parte dei congiunti), con la volontà espressa in occasione del rinnovo del documento d’identità, utilizzando il QRcode dell’AIDO* o di altre associazioni impegnate sullo stesso tema, recandosi presso l’Azienda Sanitaria Provinciale (ASP) di riferimento, o compilando il tesserino del CNT o il tesserino blu del Ministero della Salute ovvero in ultima analisi scrivendo la propria volontà su un foglio bianco, comprensivo di data e firma custodito tra i propri documenti personali.

Con questa intesa tra le parti coinvolte si farà in modo che ogni cittadino possa liberamente e più agevolmente esprimere la propria volontà e rilasciare il proprio consenso alla donazione, con il supporto della propria farmacia, intesa oggi come fondamentale e ormai insostituibile centro di servizio a disposizione per svariate necessità di carattere sanitario o medico.

La farmacia come punto di riferimento per comunicare la propria volontà alla donazione degli organi, nella consapevolezza che per ogni persona che lascia la vita si possono salvare immediatamente altre sette donne e uomini che, affetti da malattie ormai incurabili, lottano, spesso invano, per la sopravvivenza, in attesa di un trapianto. L’obiettivo è quindi quello di creare un sistema virtuoso che possa rendere più agile le modalità di espressione di volontà e raccolta delle adesioni e portare la Sicilia ai primi posti nella classifica nazionale delle donazioni.

Contestualmente, con la firma del secondo protocollo d’intesa, tra il Lions e l’URS, l’Ufficio Scolastico Regionale si impegna ad offrire il proprio supporto alla conoscenza e alla divulgazione della cultura del dono d’organi, attraverso il coinvolgimento di docenti e studenti degli Istituti secondari di secondo grado della Sicilia.

L’iniziativa è promossa dal Comitato Lions per la promozione della donazione d’organi, rappresentato dal Delegato del Governatore al Service la dott.ssa Marika Tutino e con i componenti Nino Levita, Isabella Gueli e Paolo Nicotra. Ha moderato la conferenza stampa Antonella Caradonna, giornalista delegato Ordine dei Medici per la comunicazione in tema di donazione e trapianti.

In apertura i saluti istituzionali dell’on. Fabrizio Ferrara, in nome del Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana on. Gaetano Galvagno, dell’Assessore all’Assistenza sociale e socio-sanitaria Rosalia Pennino per il Sindaco di Palermo Roberto Lagalla, del Direttore del Dipartimento attività Sanitarie e osservatorio epidemiologico (Dasoe) dott. Salvatore Requirez per l’Assessore alla Salute della Regione siciliana Giovanna Volo, del Presidente dell’Ordine dei Farmacisti, Mario Bilardo, del segretario nazionale di Federfarma Roberto Tobia.

A seguire l’intervento del Delegato per la promozione della donazione organi dott.ssa Marika Tutino, che ha presentato dettagliatamente il progetto: “I Lions sono un’associazione internazionale che si inserisce in maniera sussidiaria con le istituzioni e il cittadino per mitigare i bisogni. La promozione della donazione degli organi è uno degli ambiti che l’associazione tratta a livello distrettuale (regionale) e multidistrettuale (nazionale). L’idea del protocollo nasce da due costatazioni: una è che, gli strumenti di raccolta delle adesioni sono o troppo lontani nel tempo (per la carta d’identità una volta ogni dieci anni) o condizionati dalla presenza una tantum di volontari o tramite applicazione. Era necessario quindi trovare una figura di riferimento, presente nel territorio e di fiducia per i cittadini che si interfacciasse con loro e che avesse anche una competenza sanitaria: il farmacista, era la persona ideale. L’iniziativa è stata accolta con entusiasmo e la firma del protocollo d’intesa sancisce la nascita di un nuovo strumento pratico, a portata di mano del cittadino che porterà a salvare tante vite sospese in attesa di trapianto“.

A seguire, il Presidente di Federfarma Gioacchino Nicolosi, lieto di sottoscrivere questo Protocollo d’intesa, ha detto che “Le farmacie della Sicilia che aderiranno all’iniziativa si impegneranno ad informare la popolazione al fine di potenziare la consapevolezza su tale importante tema e forniranno il supporto necessario ai cittadini nella compilazione dei moduli delle dichiarazioni di volontà che saranno trasmesse con cadenza mensile al CRT Sicilia. Tutto ciò al fine di contribuire ad aumentare il numero concreto dei donatori di organi e tessuti e sensibilizzare, altresì, la popolazione per favorire la partecipazione agli eventi che saranno organizzati sul territorio regionale”. E ha poi aggiunto: “Federfarma Sicilia metterà a disposizione i locali all’interno della propria sede o di proprie strutture per la realizzazione di punti di informazione proposti dal Comitato Promozione della Donazione degli Organi del Distretto Lions 108 YB sul tema della donazione degli organi”.

Il coordinatore regionale CRT Centro Regionale Trapianti Giorgio Battaglia, ringraziando Lions e Federfarma per l’attenzione e la collaborazione volta a salvare vite umane, ha ricordato che “Non c’è trapianto senza donazione. La donazione è il presupposto fondamentale perché questo possa avvenire. Voglio ringraziare il coordinamento regionale dei trapianti, gli infermieri, le equipe chirurgiche e i coordinatori locali che danno senso a questa rinascita. Quando si fa un trapianto si ha un miracolo alla vita. Questo protocollo, mira a diffondere la cultura della donazione di organi e a incentivare la sottoscrizione delle dichiarazioni di volontà, dando sempre una corretta informazione su questo delicato tema”.

Sottoscrittore del secondo protocollo d’intesa è l’USR Sicilia; il Dott. Marco Anello, delegato dal direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Dott. Giuseppe Pierro, ha firmato il documento con l’impegno di supportare studenti e docenti in eventi destinati alla conoscenza e al potenziamento della “consapevolezza che la donazione è un atto d’amore che può aiutare qualcuno che soffre e che grazie alla donazione può migliorare la propria vita. La scuola ci sarà e farà la sua parte. La scuola è terreno di elezione per la diffusione della cultura della donazione. I temi saranno trattati con tutta l’attenzione e la delicatezza che meritano data la giovane età degli utenti. L’Ufficio non è nuovo a questo genere di iniziative di sensibilizzazione e divulgazione di temi così importanti. Un esempio è il premio Nicolas Green che tratta proprio del tema della donazione di organi”.

Con il protocollo d’intesa sottoscritto dall’USR Sicilia, le scuole potranno partecipare al contest #AdUnBattitoDaTe, con lo scopo di diffondere la cultura del dono e promuovere il tema alle nuove generazioni.

Il Centro Regionale Trapianti, all’interno del progetto, fornirà il supporto scientifico e si occuperà della formazione dei docenti.
Al tavolo dei relatori anche il Presidente IV commissione Igiene e Sanità, solidarietà sociale e pari opportunità del Comune di Palermo, Salvatore Imperiale, che ha rilasciato una preziosa testimonianza nella qualità di donatore di organo da vivente legata alla donazione del fegato al papà, gravemente malato e in pericolo di vita.

Ha chiuso i lavori il Governatore del Lions International Distretto 108YB Sicilia Daniela Macaluso che ha sensibilizzato l’uditorio e gli interlocutori al fine di combattere ogni forma di cattiva informazione e di fake news legata a queto tema, pensando alla dicotomia tra l’evento luttuoso da un lato e l’attesa della disponibilità al trapianto dall’altro.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche