sangue papardo

Donazione del sangue, al Papardo una campagna d’informazione

1 Luglio 2020

Curata dal Direttore dell’Unità Operativa Complessa del Centro Trasfusionale, la dott.ssa Roberta Fedele.

 

di

MESSINA. Il Centro Trasfusionale dell’ospedale Papardo vuole ricordare l’importanza della donazione del sangue in questo nuovo appuntamento della campagna d’informazione sulla donazione e sulle modalità con cui questa viene svolta.

La rubrica è curata dal Direttore dell’Unità Operativa Complessa del Centro Trasfusionale, la dott.ssa Roberta Fedele: «Nell’immaginario collettivo la donazione tipica è quella di sangue intero, con cui attraverso una venipuntura vengono prelevati al donatore 450 ml di sangue in meno di 10 minuti. Il sangue intero prelevato in un’unica sacca viene poi scomposto in laboratorio in 3 sacche: piastrine, plasma e emazie (globuli rossi). Ecco perchè chi dona salva tre vite».

L’aferesi invece è la donazione selettiva di uno o più emocomponenti, attraverso procedure simili tra loro. La procedura di plasmaferesi consente la raccolta di plasma mediante separatore cellulare con circuito monouso che alterna automaticamente cicli di prelievo e reinfusione fino alla raccolta della quantità di plasma prefissato (600/700 ml) in circa 40-60 minuti.

Nella fase di prelievo il sangue è separato mediante una campana rotante e il plasma raccolto nella sacca dedicata.

Nella fase di reinfusione vengono restituiti al donatore mediante lo stesso ago i globuli rossi, i globuli bianchi e le piastrine.

La procedura di plasmapiastrinoaferesi prevede la raccolta di plasma e di piastrine mediante la stessa apparecchiatura utilizzata per plasmaferesi, in un tempo che è intorno ai 40-70 minuti. Nella fase di prelievo il sangue è separato sempre mediante una campana rotante monouso e le piastrine e il plasma sono raccolti nelle rispettive sacche.

Nella fase di reinfusione vengono restituiti al donatore i globuli rossi e i globuli bianchi. Per questa tipologia di donazione sono richiesti come requisiti minimi esami della coagulazione nella norma e una conta piastrinica superiore a 180.000/mmc.

Uno stesso donatore può donare sangue ed emocomponenti, in sedute diverse, in tempi prestabiliti e dopo attenta valutazione medica.

«Ogni mese il Centro Trasfusionale cura una rubrica di informazione sul mondo della donazione per rendere i cittadini protagonisti consapevoli del lavoro svolto per i pazienti- dichiara il Direttore Generale del Papardo, Mario Paino– In questo senso si muove la campagna d’informazione da noi promossa al fine di diffondere consapevolezza sulla cultura della donazione, mai come ora necessaria e fondamentale dopo l’emergenza covid».

CENTRO MEDICINA TRASFUSIONALE OSPEDALE PAPARDO

(da Lunedì a Sabato ore 8-11,30 – Martedì 14,30-17 – ogni 2° domenica del mese 8-11,30)
Tel.reparto: 0903993507-3803
Email: [email protected]
Whatsapp: 334.1061707
Facebook: Donatori Sangue Ospedale Papardo

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV