organi trapianti annegata

Donazione degli organi, Sicilia tra i fanalini di coda ma con un Comune da record

10 Dicembre 2019

La nostra Regione è al di sotto della media nazionale nelle dichiarazioni di volontà, tuttavia Marianopoli (CL) è il più virtuoso Comune d’Italia nella classe demografica dai 1.000 ai 5 mila residenti: registra, infatti, il 100 per cento dei consensi.

 

di

La Sicilia è al di sotto della media nazionale nelle dichiarazioni di volontà sulla donazione degli organi, ma con un Comune, Marianopoli, risultato il più virtuoso d’Italia: registra, infatti, il 100 per cento dei consensi alla donazione, nella classe demografica dai 1.000 ai 5 mila residenti.

Il dato emerge dall”’Indice del Dono 2019″, il rapporto elaborato dal Centro Nazionale Trapianti per valutare i risultati della raccolta delle dichiarazioni di volontà alla donazione di organi e tessuti attraverso il rilascio o il rinnovo della carta d’identità elettronica.

Il report del CNT ha analizzato i numeri realizzati dai 6.274 comuni nei quali è possibile registrare la volontà alla donazione, con una copertura del servizio sul 92% della popolazione residente.

Tre i parametri presi in considerazione: la percentuale dei consensi sul totale delle dichiarazioni registrate e quelle dei consensi e delle dichiarazioni complessive sul totale delle carte d’identità emesse da ciascun comune.

La Sicilia si colloca, dunque, al di sotto della media nazionale con un tasso del 44,24% ma registra anche la generosità degli abitanti di Marianopoli, in provincia di Caltanissetta, dove non è stata registrata nessuna opposizione.

Tra i Comuni siciliani, Enna ha un indice del dono del 53,59% (37° comune), Trapani 51,02% (66°), Siracusa 50,02% (71°), Messina 47,82% (86°) Agrigento 47,75% (87°), Caltanissetta 44,06% (101°), Catania 41,43% (105°).

Incompleti i dati di Palermo in quanto le dichiarazioni sono registrate al di fuori del sistema CIE, entrato in funzione nel capoluogo siciliano solo da qualche settimana.

È possibile consultare il rapporto completo su www.trapianti.salute.gov.it.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV