Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
papardo

ASP e Ospedali

Sensibilizzazione e informazione

Donazione degli organi e codice rosa, iniziativa del Papardo con le scuole

Ciclo di incontri con dirigenti scolastici, alunni e docenti per una corretta informazione.

Tempo di lettura: 2 minuti

L’Azienda Ospedaliera Papardo è stata ieri protagonista di un ciclo di incontri con i dirigenti scolastici, alunni e docenti che hanno avuto come fulcro la diffusione di una corretta informazione sulla donazione degli organi e sulla violenza di genere.

A incontrare il personale degli istituti scolastici il dirigente medico Francesca Paratore responsabile aziendale del Codice Rosa e violenza di genere e la dott.ssa Sara Niosi del Complesso Operatorio di Rianimazione, la quale presiede il coordinamento locale per il prelievo di organi e tessuti.

L’incontro, svoltosi presso l’Unità Operativa della Formazione dell’Ospedale Papardo, ha visto la presenza della dirigente dott.ssa Bruna De Donno e dei dirigenti e docenti dei seguenti istituti: ITIS E. Torricelli di Sant’Agata di Militello, ITET “Tomasi di Lampedusa” di Sant’Agata di Militello, il Liceo Classico di Messina “Maurolico” e l’ITET “Fermi” di Barcellona Pozzo di Gotto.

Obiettivo è diffondere una corretta informazione sulla prassi della donazione degli organi post-mortem e sui protocolli del codice rosa, promuovendo quindi i valori del rispetto e dell’ascolto per prevenire episodi di violenza e discriminazione non solo fisica ma anche psicologica.

Durante l’incontro ai presenti è stato chiesto di compilare un modulo per raccogliere idee e proposte su come approfondire il progetto avviato dall’Unità Operativa di Formazione dell’Ospedale Papardo e che lo vedrà protagonista nel mondo delle scuole per diffondere questa cultura, sia per la donazione degli organi che per la prevenzione della violenza di genere.

“Un’azienda ospedaliera non è solo cura del malato – ha ricordato il Direttore Generale Mario Paino – ma anche prevenzione e corretta informazione. Bisogna partire dalle giovani generazioni e dagli educatori per ripristinare un corretto percorso di consapevolezza sul valore della donazione degli organi e sul rispetto reciproco tra generi diversi”.

Mario Paino midollo osseo medicina trasfusionale carenza di sangue

Mario Paino

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati