Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
carta d'identità organi

Dal palazzo

Facoltà per tutti i maggiorenni

Donazione degli organi, da domani pure a Palermo sarà possibile dire di sì sulla carta d’identità

Dal 25 ottobre tutti i cittadini maggiorenni avranno la facoltà (non l'obbligo) di dichiarare le propria volontà (consenso o diniego), o di astenersi laddove non interessati, in materia di donazione organi o tessuti in caso di morte.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. A partire da domani (martedì 25 ottobre) presso l’ufficio Anagrafe e le Postazioni decentrate del Comune di Palermo, al momento del rilascio o rinnovo del documento di identità sarà possibile registrare la propria dichiarazione di volontà in merito alla donazione di organi e tessuti in caso di morte.

Anche coloro che hanno già il documento potranno andare a registrare il proprio eventuale consenso o diniego alla donazione. “I servizi demografici della città- afferma il sindaco Leoluca Orlando– assumono sempre più la caratteristica di servizio a 360 gradi per i cittadini, in questo caso permettendo a tutti di esprimere in modo chiaro la propria volontà su una materia così importante”.

Tutti i cittadini maggiorenni avranno la facoltà (non l’obbligo) di dichiarare le propria volontà (consenso o diniego), o di astenersi laddove non interessati, in materia di donazione organi o tessuti in caso di morte, attraverso la compilazione e sottoscrizione di un modulo. I dati così forniti confluiranno nel Sistema Informativo Trapianti con un aggiornamento costante della banca dati.

Su espressa volontà del richiedente il dato potrà essere riportato sul documento di identità con la dicitura “Assenso (o diniego) alla donazione organi/tessuti”. Il cittadino potrà modificare la dichiarazione in qualsiasi momento (presso l’Asp di appartenenza, le aziende ospedaliere, gli ambulatori di medicina generale, i Centri regionali per i trapianti, o presso gli uffici anagrafici limitatamente al momento del rinnovo del documento di identità). Sarà, comunque, ritenuta valida l’ultima dichiarazione in ordine di tempo.

«L’attivazione del servizio è una nuova opportunità di espressione delle proprie dichiarazioni di volontà- afferma l’assessore alla Partecipazione, Giusto Catania– offerta ai cittadini grazie alle Linee guida emanate dal ministero dell’Interno, congiuntamente al ministero della Salute. L’amministrazione, in collaborazione con il Centro Regionale Trapianti, ha già effettuato le opportune attività di informazione e formazione per gli addetti al servizio, in modo da favorire in loro la necessaria consapevolezza relativamente al processo di donazione e assicurare la corretta comunicazione in materia ai cittadini»”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati