Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
Bonino Pulejo defibrillatore

ASP e Ospedali

La nota dei vertici del Bonino Pulejo

Disagi al Piemonte, scende in campo l’Irccs: «Pronti a reclutare temporaneamente personale per garantire i servizi»

I vertici del Centro Neurolesi di Messina: «Stiamo accelerando al massimo l’iter procedurale per potere subentrare nella gestione amministrativa ed operativa del Presidio». Intanto proprio oggi in Gurs è stato pubblicato il decreto di fusione tra le due aziende sanitarie.

Tempo di lettura: 2 minuti

MESSINA. «Lavoriamo nella consapevolezza che occorre definire al più presto il transito dell’ospedale Piemonte sotto la responsabilità dell’IRCCS Bonino Pulejo». Lo scrivono in un comunicato stampa i vertici del Centro Neurolesi Bonino Pulejo di Messina (Angelo Aliquò, Placido Bramanti e Bernardo Alagna), intervenendo sui disagi riscontrati dai pazienti del Piemonte a causa della carenza di personale.

Intanto proprio oggi nella Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana è stato pubblicato il decreto relativo alla fusione tra il Centro Neurolesi e il Piemonte (clicca qui per scaricarlo).

«Il rispetto della L.R. 24/15, e del successivo Decreto del Presidente della Regione n. 551 del 2016, impone la garanzia della operatività in sicurezza del Pronto Soccorso e prescrive di garantire tutti i necessari adempimenti per la piena attività assistenziale», sottolineano i tre vertici dell’Irccs di Messina, aggiungendo: «L’Istituto Bonino Pulejo non intende fare altro che rispettare quanto prescritto dalle norme e fare in modo che la salute e la sicurezza delle persone sia garantita nel miglior modo possibile attraverso un Pronto Soccorso funzionante h24 e la piena operatività dei reparti».

Infine, l’annuncio: «Viste le difficoltà di questi giorni, stiamo accelerando al massimo l’iter procedurale per potere subentrare nella gestione amministrativa ed operativa del Presidio. L’assessore Gucciardi e il suo staff ci hanno verbalmente rassicurati sulla possibilità di reclutare temporaneamente personale per la continuità e la garanzia del servizio e noi agiremo di conseguenza perché intendiamo essere componente che aiuta a risolvere i problemi nell’interesse collettivo».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati