ASP e Ospedali

L'evento si è tenuto a Palermo

Disability Pride Italia, tra i relatori un neurologo del Centro Neurolesi Bonino Pulejo

All'evento svoltosi a Palermo ha partecipato anche l'Irccs di Messina: Rocco Salvatore Calabrò ha parlato di “Presente e futuro nella neuroriabilitazione”. I lavori della conferenza su “Le nuove frontiere dell’assistenza sanitaria” sono stati moderati dal direttore sanitario Bernardo Alagna.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. L’Irccs Centro Neurolesi Bonino Pulejo di Messina ha aderito al primo Disability Pride Italia che si è tenuto a Palermo nei giorni 8, 9 e 10 luglio scorsi, presso i Cantieri Culturali della Zisa.

Il Disability Pride è il primo tentativo, voluto da alcuni disabili italiani ed alcuni disabili newyorkesi, di creare un movimento internazionale per rivendicare i diritti del mondo della disabilità. L’evento internazionale si è tenuto contemporaneamente negli Stati Uniti.

In particolare, durante la giornata di sabato 9 luglio dedicata al tema de “L’assistenza socio-sanitaria” il Bonino Pulejo ha partecipato alla conferenza su “Le nuove frontiere dell’assistenza sanitaria”, i cui lavori sono stati moderati dal direttore sanitario del Centro Neurolesi, Bernardo Alagna. Tra i relatori, il neurologo dell’Irccs di Messina, Rocco Salvatore Calabrò (nella foto a destra) che ha parlato di “Presente e futuro nella neuroriabilitazione”.

L’iniziativa ha previsto una serie di convegni durante i quali sono stati trattati in maniere divulgativa alcuni importanti temi riguardanti il mondo della disabilità e, ogni sera, la proiezione gratuita di un film seguita da uno spettacolo musicale. Inoltre, nell’area concessa per la manifestazione, allestiti numerosi gazebo dalle varie associazioni che hanno partecipato all’iniziativa.

«L’impegno del Bonino Pulejo è su più fronti- ha affermato il direttore generale del Centro Neurolesi, Angelo Aliquò– Il Piemonte, i satelliti, ma non dimentichiamo che il nostro ruolo è anche sociale, non solo sanitario, ed è necessario svolgere a pieno la nostra missione di Centro di Ricerca pubblico, cioè di tutti i cittadini».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.