Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

Esplode il caso dei curriculum taroccati

Dirigenti e manager senza titoli, in assessorato arrivano i carabinieri

Requisiti i documenti della commissione incaricata di redigere l’albo. Al Palazzo di Giustizia starebbero valutando se aprire formalmente una indagine.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. Il caso Noto sarebbe solo la punta di iceberg. Sotto la lente d’ingrandimento dopo il caso che ha coinvolto l’Asp di Palermo è proprio l’albo degli aventi diritto a ricoprire i ruoli apicali della sanità siciliana: direttori sanitari e direttori amministrativi presso le Asp, direttori generali delle aziende ospedaliere, manager. Pare siano in molti a comparirvi senza possedere, in realtà, i titoli necessari.

I carabinieri hanno anche visitato gli uffici dell’assessorato regionale alla Sanità per sequestrare i documenti della commissione incaricata, ormai 3 anni fa, di redigere l’albo oggi sotto accusa.

I Nas avrebbero acquisito materiale e lo avrebbero consegnato alla magistratura che starebbe valutando se aprire formalmente un indagine.

L’Asp di Palermo in questi giorni ha dovuto affrontare un altro caso analogo, quello di Antonio Guzzardi, direttore amministrativo presso l’Asp 6, accusato dalla Fials di non avere il curriculum in regola. Questa volta però il direttore generale Antonio Candela si è schierato al fianco del burocrate, garantendo sulla veridicità di curricula e allegati.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati