Dal palazzo

L'annuncio

Direttori generali, si va verso una proroga fino alle nuove nomine

Lo fa sapere ad Insanitas l'assessore Volo che ribadisce: «Il nuovo bando sarà pubblicato entro fine anno».

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. I direttori generali in scadenza il 31 dicembre 2022 saranno prorogati fino alle nuove nomine, probabilmente con il ruolo di commissari. Lo fa sapere ad Insanitas l’assessore alla Salute, Giovanna Volo, sottolineando: «Il provvedimento sarà approvato nella prossima riunione della giunta regionale e la proroga non avrà una durata temporale predeterminata. Gli incarichi, infatti, proseguiranno fino a quando l’iter del nuovo bando per la selezione dei futuri dg- che sarà pubblicato entro fine 2022- si concluderà con le nomine».

Se i direttori generali dovessero essere prorogati con un arco temporale definito- ad esempio 6 mesi- ci sarebbe quindi una probabile clausola in base alla quale l’incarico cesserebbe in anticipo nel caso ci fossero prima le nuove nomine. Nel caso in cui alla scadenza delle proroghe le nuove nomine non dovessero essere state già fatte, per i dg sarà necessaria una nuova prorogatio. I manager in scadenza il 31 dicembre, quindi, saranno prorogati come dg o come commissari? «Una decisione sarà presa nei prossimi giorni» sottolinea l’assessore Volo.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche