Emergenza urgenza

Le note

Dimissioni del presidente della Seus, l’appello dei sindacati per una nuova governance

Intervengono Luisella Lionti ed Enzo Tango (segretari della Uil e Uil Fpl Sicilia) e Giuseppe Badagliacca, Claudio Dolce e Fabio Mondello (Csa-Cisal).

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Arrivano ancora reazioni dai sindacati dopo le dimissioni del presidente della Seus, Calogero Ferlisi. “Si creano ancora una volta disagi e tensioni all’interno della società che si occupa del servizio 118″, affermano Luisella Lionti (nella foto in alto) ed Enzo Tango, segretari della Uil e Uil Fpl Sicilia.

Inoltre aggiungono: “Gli operatori sono nel caos e un’ulteriore vacanza gestionale causerebbe altri danni mettendo a rischio un servizio essenziale per cittadini e sanità siciliana .La gestione più recente è stata superficiale e di certo non adeguata all’area dell’emergenza urgenza che Seus rappresenta. Per questo adesso servono subito risposte concrete e una governance autorevole e professionale che possa gestire al meglio questo servizio”.

Intervengono anche Giuseppe Badagliacca, Claudio Dolce e Fabio Mondello del Csa-Cisal: “Le dimissioni del presidente della Seus, Calogero Ferlisi, a neanche un mese dal suo insediamento, sono la dimostrazione dei problemi di una società che svolge una funzione essenziale per la salute dei siciliani. La Seus si ritrova ancora in stallo, con grave danno per i cittadini e i lavoratori, dopo essere stata già per lungo tempo senza una guida e alla vigilia di un rinnovo contrattuale con l’assessorato alla Salute, per non parlare del contratto integrativo su cui i sindacati avevano già iniziato una proficua interlocuzione. Chiediamo che il Governo nomini nel più breve tempo possibile un presidente e un direttore generale, terremo alta l’attenzione nell’interesse dei lavoratori”.

Giuseppe Badagliacca

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche