Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

Altro «no» all'attuale sede di Taormina

Digiacomo: «La Cardiochirurgia pediatrica sia riportata subito a Palermo»

Il presidente della Commissione sanità dell'Ars: «Un'eventuale proroga della convenzione con il Bambin di Gesù di Taormina? Solo se sia temporanea ed indispensabile per dare continuità a questo delicato servizio».

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «Fermo restando i tempi tecnici che consentano una continuità operativa a totale beneficio dei piccoli pazienti, sarebbe opportuno riportare immediatamente a Palermo la cardiochirurgia temporaneamente dislocata a Taormina».

Lo afferma il presidente della Commissione sanità all’Ars, Pippo Digiacomo, a proposito del rinnovo della convenzione tra il servizio sanitario regionale ed il Bambin Gesù.

«Il piano sanitario regionale ha previsto l’attivazione a Palermo di un centro di eccellenza pediatrico su cui sono state investite già cospicue somme. Proprio in quest’ottica non capivo la necessità della convenzione di Taormina e meno ancora capirei una proroga, a meno che non sia necessaria per evitare l’interruzione di questo delicato servizio».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati