Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

Le interviste video

Diagnosi e cura della tubercolosi, “Stop Tb Italia” inaugura una sezione anche in Sicilia

A Palazzo dei Normanni in due giorni si è discusso sulle nuove evidenze scientifiche sottolineando il valore della ricerca. Al centro del dibattito anche il fenomeno migratorio. Le interviste video di Insanitas.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. La tubercolosi è ancora una malattia molto diffusa. Ogni anno infatti, nel mondo, si registrano quasi 9 milioni di nuovi casi. Nonostante si tratti di una malattia curabile, si calcola che ogni giorno muoiano di tubercolosi circa 3.800 persone.

Da qui l’importanza del TB Day, la Giornata Mondiale per la lotta alla tubercolosi che ricade ogni 24 marzo e che in Italia viene celebrata con un convegno nazionale organizzato da Stop TB Italia Onlus, quest’anno per la prima volta a Palermo e fuori dai confini della Lombardia, come anticipato da Insanitas nei giorni scorsi.

Nella sala “Piersanti Mattarella” di Palazzo dei Normanni in due giorni si è discusso sulle nuove evidenze scientifiche sottolineando il valore della ricerca anche in ambito sociale e culturale nel trattamento della tubercolosi.

Un’occasione anche per inaugurare la sezione di Stop TB Italia in Sicilia, regione da sempre con un ruolo di frontiera nei confronti del fenomeno migratorio.

Nel video le interviste a Giorgio Besozzi, presidente di Stop TB Italia Onlus, Tullio Prestileo, medico infettivologo, componente del board scientifico del TB Day 2019 organizzatore del Convegno, e responsabile dell’UO di Medicina delle Migrazioni dell’Arnas Civico di Palermo e a Massimo Galli, presidente della SIMIT (Società Italiana Malattie Infettive e Tropicali).

Giorgio Besozzi, Massimo Galli e Tullio Prestileo

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati