Dalla foresta equatoriale a Palermo: pigmea con tumore al viso operata al Policlinico “Giaccone”

24 Gennaio 2019

L’operazione di microchirurgia ricostruttiva, della durata di 20 ore, ha richiesto tre fasi eseguite tra tre équipe diverse dedicate: una demolitiva, una ricostruttiva e una di modellamento. Ecco le interviste video.

di Valentina Grasso

PALERMO. Un intervento straordinario quello realizzato dalla U.O. di Chirurgia Plastica del Policlinico di Palermo. Mama Pauline, proveniente da una tribù pigmea della foresta equatoriale del Congo, ha subito un intervento di asportazione di un’enorme massa tumorale benigna che le deturpava il volto.

È stato Rino Martinez, presidente della Onlus “Ali per Volare”, a prendersi a cuore la situazione di Mama Pauline e a fare da ponte con l’équipe della professoressa Adriana Cordova, direttore del reparto di Chirurgia Plastica e specializzata nel campo dei tumori del distretto testa-collo sulla base di esperienze nel percorso diagnostico terapeutico GOTEC, e del prof. Francesco Moschella.

Dopo un percorso per stabilire un rapporto di fiducia con Mama Pauline, al suo primo contatto con la medicina occidentale europea, si è potuto procedere alla pianificazione dell’intervento di ricostruzione maxillo-facciale.

Un intervento che nessuno aveva voluto svolgere ma che al Policlinico di Palermo è stato reso possibile. L’operazione di microchirurgia ricostruttiva, della durata di 20 ore, ha richiesto tre fasi eseguite tra tre équipe diverse dedicate: una demolitiva, una ricostruttiva e una di modellamento.

La fase demolitiva è stata progettata su TC 3D con la collaborazione di radiologi e sulla base di una diagnosi istologica a seguito di biopsia. Fondamentale è stato inoltre il lavoro di pianificazione preoperatoria per comprendere la natura della massa tumorale, per accertare le condizioni generali di Mama Pauline, per permetterle, tramite PEG, di alimentarsi e infine, tramite tracheotomia di transitoria, di respirare.

Adesso Mama Pauline è tornata a sorridere, a mangiare e a respirare in autonomia.

Alla conferenza stampa hanno preso parte il Commissario Straordinario AOUP del Policlinico, Carlo Picco, il rettore dell’Università di Palermo Fabrizio Micari, Mario La Rocca (dirigente generale del Dipartimento per la pianificazione strategica dell’Assessorato alla Salute, il prof. Francesco Moschella, la professoressa Adriana Cordova, Padre Cosimo Scordato e Rino Martinez.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV