Dal “Cervello” a “Villa Sofia”: il pronto soccorso pediatrico riparte

3 Dicembre 2020

Il trasferimento per il potenziamento del Pronto Soccorso adulti e la trasformazione del presidio "Cervello" in Covid Hospital. La vicenda al centro di numerose polemiche.

 

di

Da oggi è ripristinata l’attività assistenziale del Pronto Soccorso Pediatrico dell’Azienda “Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello”, ma la nuova sede è l’ospedale di “Villa Sofia”.

Storicamente il PSP era allocato presso l’ospedale “V. Cervello”, dove nell’ultimo periodo l’attività assistenziale diretta ai pazienti pediatrici era stata sospesa proprio per espletare tale trasferimento, necessitato dalle esigenze connesse al potenziamento del Pronto Soccorso adulti ed alla trasformazione del presidio “Cervello” in Covid Hospital per fronteggiare l’emergenza pandemica.

Nelle scorse settimane la vicenda è stata al centro di numerose polemiche, con contestazioni soprattutto dal sindacato Cimo. Inizialmente come nuova sede era stato indicato il Policlinico “Giaccone”, poi appunto il dietrofront.

Quasi un mese fa l’annuncio della volontà di trasferirlo a Villa Sofia. Nelle more, l’attività di pertinenza è stata vicariata dall’ospedale dei Bambini.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV