Dai Tropici alla Sicilia, il lungo viaggio via mare di un esemplare di Tartaruga Verde

27 Febbraio 2016

Soccorsa ad Avola, è ora all'Istituto Zooprofilattico Siciliano di Palermo. I veterinari, dopo le analisi del Dna per confermarne la specie, la sottoporranno alle indagini diagnostiche.

 

di

SIRACUSA. Dai mari tropicali alla Sicilia. È il lungo viaggio di una tartaruga della specie Chelonia mydas, soccorsa dagli addetti della Capitaneria di Porto di Avola e sotto osservazione nei laboratori dell’Istituto Zooprofilattico Siciliano di Palermo.

Nota come tartaruga verde, normalmente vive nelle acque costiere tropicali e subtropicali di tutto il mondo. I veterinari, dopo le analisi del Dna, necessarie per confermarne la specie, la sottoporranno alle indagini diagnostiche.

La tartaruga pesa quasi sette chili, lunga 30 centimetri e ha un guscio largo e levigato. Buone le sue condizioni di salute anche se ha ingerito plastica. I veterinari comunque contano di reimmetterla presto nel suo habitat naturale.

La Chelonia mydas è una specie a rischio di estinzione: talvolta sono uccise per la loro carne ed uova, e muoiono anche a causa di incidenti provocati da barche e reti da pesca. Vivono quasi come le tartarughe Caretta caretta. Si differenziano tra loro per la colorazione del guscio, per le imponenti migrazioni e per le grosse dimensioni che possono raggiungere.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV