ASP e Ospedali

L'annuncio

Cura dell’ictus, l’ospedale “Giovanni Paolo II” avrà la Stroke Unit

Vi lavoreranno almeno tre medici neurologi e avrà quattro posti letto per la degenza dei pazienti.

Tempo di lettura: 2 minuti

Nelle prossime settimane, presso l’ospedale “Giovanni Paolo II” di Ragusa, sarà istituita la Stroke Unit, una struttura dedicata alla cura dell’ictus in fase iperacuta con personale dedicato specializzato. L’iniziativa è stata assunta dalla Direzione strategica dell’ASP di Ragusa, a seguito di una sentenza del Tar del 2021, e resa possibile dall’espletamento di un concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di sei dirigenti medici neurologi.

La Stroke Unit di Ragusa, individuata come struttura spoke aziendale, andrà ad aggiungersi a quella dell’ospedale “Guzzardi” di Vittoria (hub) diretta dal dottor Antonello Giordano e già riconosciuta come Centro Oro nell’ambito del programma ESO-Angels Awards, al quale sono candidati tutti gli ospedali ubicati in paesi coperti dalla World Stroke Organization. Anche a Modica è presente l’Unità semplice di Neurologia con funzioni ambulatoriali.

Presso la Stroke Unit di Ragusa, a seguito del completamento dalla ricognizione tuttora in atto con i vincitori di concorso, lavoreranno almeno tre medici neurologi. Al suo interno sono previsti quattro posti letto per la degenza dei pazienti. La struttura funzionerà tutti i giorni dalle 8 alle 20 e garantirà, inoltre, un servizio di “pronta disponibilità” anche di notte. Fra le terapie più importanti nel trattamento di un paziente con ictus, rientra la trombolisi, che va somministrata entro le prime 4 ore e mezza dal manifestarsi dei sintomi.

“L’ictus – spiega il direttore sanitario aziendale, Raffaele Elia (nella foto) – è una patologia tempo dipendente: prima si fa terapia, maggiori sono le possibilità di sopravvivenza. Grazie al perfezionamento dei protocolli imposti dal Pdta, il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale, siamo riusciti ad abbattere i tempi tra la diagnosi e il primo trattamento, passando da 134 a 32 minuti. Con l’apertura dello Stroke a Ragusa saremo in grado di trattare l’ictus in tutti i presidi ospedalieri della nostra provincia”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche