memorial

Croce Rossa Italiana, a Ragusa Ibla al via il Memorial “Marcello Giuffrida”

5 luglio 2018

Il 7 luglio la competizione regionale che vede i Volontari siciliani confrontarsi in simulazioni di primo soccorso.

 

di

La XI edizione del Memorial ‘Marcello Giuffrida’, la competizione regionale che vede i Volontari siciliani Cri confrontarsi in simulazioni di primo soccorso, sta per cominciare.

Quest’anno, le Gare regionali si terranno il 7 luglio a Ragusa Ibla, dove avrà luogo anche il 5° Meeting Regionale dei Giovani CRI, che si confronteranno sui risultati raggiunti, i temi di interesse per i giovani e le attività da realizzare.

La CRI di Ragusa, che ospita l’evento, ha scelto quest’anno il simbolo della cupola della Basilica di Ragusa Ibla come immagine rappresentativa del Memorial.

Seguendo le indicazioni del Comitato CRI regionale, la CRI di Ragusa ha preparato un percorso di gara in cui le nove squadre partecipanti si confrontano in simulazioni di incidenti di vario tipo. Ogni prova sarà valutata da giudici che assegneranno un punteggio in base alle tecniche applicate, all’organizzazione del lavoro di squadra, alla chiamata per la richiesta dei soccorsi e l’intervento dell’intera squadra.

Le squadre dei partecipanti arriveranno da tutta la Sicilia. Per lo svolgimento delle gare saranno presenti anche giudici, truccatori e simulatori. A dirigere la competizione sarà Carmelo Guerrera, Delegato regionale CRI per l’area salute.

Il Memorial sarà inoltre occasione, come ogni anno per ricordare Marcello Giuffrida, simbolo del volontariato siciliano in CRI e figura di spicco nel panorama nazionale delle organizzazioni per il suo contributo nell’innovazione dei sistemi e delle tecniche di primo soccorso e protezione civile.

Nello stesso incantevole scenario, che la città di Ragusa Ibla offre, avrà luogo anche il Meeting Regionale dei Giovani CRI, un momento di competizione, formazione e aggregazione tra giovani volontari provenienti da tutta la Sicilia che permette non solo di incontrarsi ma anche di crescere e divertirsi insieme agli altri partecipanti.

“I Giovani CRI saranno impegnati in una serie di prove, incentrate sulle attività che la Croce Rossa Italiana rivolge ai giovani, per testare e migliorare le competenze e rafforzare il senso di responsabilità che ci vede uniti come agenti di cambiamento. La squadra vincitrice di questa edizione rappresenterà la Sicilia al Meeting Nazionale dei Giovani CRI che si terrà nelle Marche il prossimo ottobre”, afferma Erica Milone, coordinatrice regionale CRI delle attività rivolte ai giovani.

Al Meeting Regionale dei Giovani CRI prenderanno parte volontari provenienti da tutta la regione. Nello specifico, le squadre si confronteranno sui risultati raggiunti, affrontando le problematiche legate alle dipendenze, ai cambiamenti climatici, alla disoccupazione giovanile, agli stili di vita sani, al Diritto Internazionale Umanitario e al fenomeno delle migrazioni.

“Quest’anno – prosegue Erica – sono state invitate delle associazioni esterne che si occupano di attività affini a quelle svolte dalla nostra Associazione, sfruttando l’intero evento come occasione di crescita e confronto tra più associazioni impegnate nel sociale, con l’idea di creare le basi per future collaborazioni”.

Saranno ben 435 volontari siciliani impegnati nelle varie attività.

La giornata del 7 luglio è aperta a tutti i cittadini che vogliano assistere alla gara: per CRI Sicilia è importante il contatto con le persone del luogo come momento formativo e informativo. Per chi ancora non conosce la CRI, assistere alle gare di primo soccorso e alle competizioni tra i Giovani CRI è un’opportunità per vedere direttamente sul campo come i nostri volontari si comportano in caso di emergenza.

“CRI Sicilia impegna ogni anno le sue risorse nell’organizzazione di questo evento per un’opportunità di confronto e crescita attraverso la sana competizione e il gioco. Oltre che momento formativo per noi Volontari e per la popolazione locale, sarà anche un’occasione per vivere insieme una giornata di festa all’insegna dei Principi della Croce Rossa”, afferma Luigi Corsaro, Presidente CRI Sicilia.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV