medici 118 Antonio Dolce

Dal palazzo

L'appello

Covid, la Uil Fpl Sicilia: «I Cococo siano trasformati a tempo determinato»

Lo sollecita Antonio Dolce all'assessore Razza nell'attesa dell'eventuale stabilizzazione.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «Una nuova pianta organica che definisca la medicina del territorio del futuro. Tenendo conto soprattutto del personale medico già reclutato per fare fronte all’emergenza sanitaria». Serve questo per Antonio Dolce della Uil Fpl Sicilia, che guarda positivamente al piano dell’assessore Razza.

«Bene proroghe e nuovi contratti ma vogliamo saperne di più. I dubbi riguardano i medici non specialisti e i cui contratti sono ormai prossimi alla scadenza- aggiunge il sindacalista- Ma anche gli amministrativi e gli operatori socio sanitari che sino ad oggi hanno svolto un ruolo cardine, informatizzando i dati che prima erano solo su carta e supportando i medici nelle vaccinazioni domiciliari. Lavoratori senza tutele contrattuali, con indennità festive non pagate e che non hanno usufruito di ferie e tredicesima. Per questi motivi, e per ripagare il loro impegno mostrato durante la pandemia, chiediamo subito la trasformazione del loro contratto, da co.co.co a tempo determinato. Tutto in attesa della stabilizzazione».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche