Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

La direttiva

Covid, in Sicilia vaccini a domicilio per familiari e caregiver dei fragili

A beneficarne potranno essere i conviventi e chi si prende cura dei soggetti vulnerabili o affetti da grave disabilità.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. In Sicilia potranno essere vaccinati a domicilio anche i familiari conviventi o il caregiver dei pazienti vulnerabili o affetti da grave disabilità. Lo prevede una direttiva (clicca qui) firmata da Nello Musumeci e Mario La Rocca (nella foto di Insanitas), inviata ai vertici delle aziende sanitarie provinciali, ai referenti delle task force vaccini e ai commissari per l’emergenza Covid. Nel documento viene ribadito che per questi soggetti, se di età compresa tra 60 e 79 anni, è indicato prevalentemente l’utilizzo del vaccino “Vaxzevria”, vale a dire il cosiddetto AstraZeneca.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati