asp di messina paolo la paglia atto aziendale asp messina controlli alcolimetrici corsa contro il tempo videosorveglianza cartella clinica efficientamento energetico emodinamica

Covid-Hospital di Barcellona, falso allarme: nessun positivo tra gli operatori sanitari

21 Aprile 2020

Lo fa sapere il direttore generale dell'Asp di Messina, Paolo La Paglia, dopo che sono stati effettuati ulteriori esami.

 

di

«Ho appena avuto notizia dal Dott. Antonello Calabrò primario del laboratorio di Patologia Clinica dell’Ospedale di Barcellona che al necessario controllo effettuato stamane presso il laboratorio di Biologia molecolare il personale che era risultato dubbio o positivo a Covid-19 si è rivelato negativo al controllo».

Lo afferma il direttore generale dell’Asp di Messina, Paolo La Paglia, aggiungendo: «Sono molto amareggiato per la maniera superficiale e per i “toni scandalistici” utilizzati per divulgare da Barcellona una notizia che doveva essere prima confermata con i necessari controlli di verifica. Si è creato apprensione nella popolazione e nei tanti operatori sanitari che quotidianamente fanno il loro dovere».

La Paglia aggiunge: «Relativamente alla carenza di medici anestesisti presso lo stesso Ospedale dopo avere accertato che su un organico di undici medici ben quattro sono in malattia contemporaneamente, riservandomi le valutazioni conseguenziali, stiamo utilizzando una graduatoria ancora valida per poterli sostituire immediatamente evitando ogni possibile interruzione di pubblico servizio».

Interviene Pino Galluzzo, deputato regionale di DiventeràBellissima e componente della Commissione Sanità dell’Ars: «Ringrazio il coordinatore per l’emergenza Covid-19 nell’area metropolitana, Giuseppe Laganga, e il direttore generale dell’Asp di Messina, Paolo La Paglia, per avere accolto il mio appello attivandosi immediatamente e in sinergia per riattivare la Terapia Intensiva di Barcellona. Un’altra ottima notizia è quella relativa all’assenza dei casi di Coronavirus in un primo tempo temuti tra gli operatori sanitari, a tutela dei quali qui a Barcellona come nel resto della Sicilia continueremo a tenere la guardia alta per garantire le massime condizioni di sicurezza possibili».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV